La Provinciale 166 potrebbe essere riaperta fra 6-7 giorni

PIEDIMULERA -

Se tutto va bene la settimana prossima potrebbero iniziare i lavori di sistemazione della strada 166, la provinciale che collega Pallanzeno a Vogogna. Strada chiusa dal 24 marzo, da quando la Provincia ha deciso di impedire il transito per le troppe buche disseminate sulla carreggiata.

La conferma ci arriva dal presidente della Provincia, Stefano Costa, che abbiamo sentito dopo che eravamo stati informati di un vertice a Tecnoparco. Vertice che ha indotto Costa a sbloccare la situazione diventata ormai ''calda'' viste le continue  telefonate di protesta dei titolari di ditte dell'area industriale incavolati per i disagi causati. Aziende che sembrano intenzionate a chiedere i danni per essere rimaste inattive per giorni

Si dice che l'azione di Costa per sbloccare la situazione non sia stata facile, visti i 'se' e i 'ma'' messi in campo dai dirigenti provinciali.

Ricordiamo Alessandro Lana (sindaco di Piedimulera) e Gianpaolo Blardone (sindaco di Pallanzeno) avevano denunciato la gravità della situazione e chiesto la riapertura della strada. Nessuna lamentela era invece arrivata dall'amministrazione di Vogogna.

Proprio ieri qualcuno ci aveva fatto arrivare delle foto emblematiche sulla situazione creatasi: camion imprigionati sulla provinciale e altri in difficoltà nelle strade dell'area industriale piedimulerese, Una telenovela all'italiana.

Anche il consigliere provinciale Luigi Spadone. in queste settimane,  aveva fatto pressioni sulla Provincia per chiedere un intervento di somma urgenza per la riapertura della strada.

Renato Balducci
Ricerca in corso...