La Sezione Cai di Macugnaga taglia il traguardo dei 50 anni

Nel corso dell’Assemblea annuale il presidente e il Direttivo hanno presentato la relazione annuale, che riportiamo, illustrando il lavoro svolto nel corso del 2019

macugnaga -

La storia della SezioneCai di Macugnaga vede la nascita nel febbraio del 1970. Primo presidente fu Franco Pace a cui sono seguiti Teresio Valsesia, Roberto Marone, Flavio Violatto e oggi Antonio Bovo. Poco meno di 800 gli iscritti contro circa 500 abitanti del paese walser.
Nel corso dell’Assemblea annuale che si è tenuta presso la Kongresshaus, il presidente Antonio Bovo e il Direttivo sezionale hanno presentato la relazione annuale, che riportiamo, illustrando il lavoro svolto nel corso del 2019.

Rifugi e bivacchi

Acquistato il Rifugio Eugenio Sella dalla Seo Cai Domo, abbiamo ottenuto dal Cai Centrale di un contributo di 70.000 euro (a fronte di un preventivo di spesa di 117.000 euro),per la ristrutturazione completa. Confidiamo di iniziare e, tempo permettendo portare a termine, nella prossima stagione estiva tutti gli interventi.
Bivacco all’alpe Schena di Bletz: in accordo con l’associazione Cacciatori, i lavori di manutenzione straordinaria alla baita sono stati, per buona parte, completati rendendo la struttura fruibile, rimangono da ultimare alcuni lavori esterni che verranno programmati in un prossimo futuro.
Bivacco Emiliano Lanti è stata completata l’attrezzatura della nuova struttura. Prossimamente saranno completati alcuni interventi non strutturali ma di miglioramento estetico della struttura. Sono poi previsti interventi sul locale attiguo (baita del pastore) utilizzato come cucina, per renderlo più accogliente e funzionale.

Attività sezionali
Montagnaterapia: nuova esperienza, tre giorni alla Zamboni con i ragazzi della Cooperativa La Banda Onlus.
Alternanza Scuola-Lavoro, importante progetto in collaborazione con l’Istituto Marconi/Galletti/Einaudi di Domodossola, che ha coinvolto due giovani della Valle per sei settimane.
Abbiamo poi collaborato con la Scuola Materna locale accompagnando i bambini del centro estivo in brevi passeggiate per iniziare a far conoscere il mondo della montagna.
Come sempre ci siamo dedicati alla nostra missione principale: far conoscere ed amare la montagna.

Con le altre Sezioni Cai
È proseguito lo scambio annuale con la Sezione di Varazze. Nuova collaborazione con la Sezione di Rieti e presenza costante alle manifestazioni Est Monte Rosa e al Raduno annuale Genti del Rosa.

Sentieri
Quest’ anno, l’attività di sistemazione dei sentieri è stata molto impegnativa. Per noi del Cai questa è una delle attività principali, però il peso della neve tardiva e i significativi cambiamenti morfologici del ghiacciaio del Belvedere, hanno messo a dura prova le nostre capacità.
Fra gli altri abbiamo inaugurato il sentiero per l’Alpe Vittini, con salita dal Lago delle Fate e discesa a Fornarelli. Il tracciato era abbandonato da anni pertanto è stato ripulito, segnato e intitolato a Roberto Da Boit.
Un riconoscimento particolare è stato fatto al lavoro svolto dagli ' Amici di Cortenero' per l’enorme lavoro di ripristino del Sentiero dei Canali.

Aquile d’oro
Sono stati premiati i soci che hanno raggiunto i 50 anni di iscrizione al Cai: Marta Aureli Tassinari, Giulio Aureli, Cesare Maria Aureli, Sergio Barone, Sandra Besnati Cova (alla memoria),Bartolomeo Bionda, Ferdinando Bonomi, Valerio Broggini, Giuseppe Burgener, Franco Campiotti, Gaetano Carelli, Luciana Colonna, Alberto Corsi, Ermanno Cova, Paolo Cova, Mario Gardenal, Dario Lana, Carlo Lanti, Sergio Malan, Furio Pace, Oriana Pala, Luigi Pala, Rosangela Pirazzi Cresta, Mario Pizzi, Flora Ranzoni, Saro Rotino, Roberto Sala e Graziella Villa.

Aquile d’argento per i 25 anni di iscrizione al Cai: Francesca Asnaghi, Lorenzo Capra, Francesco Corsi, Rosella Favino, Eugenio Forgia, Renato Gallini, Andrea Lanti, Fabio Mauti, Roberto Oberoffer, Alessandra Orlandi, Gianluigi Panzeri, Maurizio Radaelli, Riccardo Ronchi e Stefano Tresso.

Il presidente Antonio Bovo ha concluso assicurando che il Direttivo sta assiduamente lavorando per predisporre un nutrito e variegato programma di manifestazioni atte a celebrare degnamente i 50 anni di vita della Sezione.

Ricerca in corso...