Le previsioni meteo per il fine settimana

Precipitazioni diffuse anche molto forti

vco -

Una saccatura nord-atlantica si sta progressivamente approfondendo dalla Francia verso il Mediterraneo occidentale, causando forte maltempo sul nord Italia ed in particolare sulla nostra regione, con precipitazioni diffuse anche molto forti dal Verbano al Biellese e lungo il confine ligure associate ad un marcato aumento della ventilazione da sud. "I fenomeni - si legge nell'ultimo bollettino meteo di Arpa Piemonte - saranno in attenuazione dalla mattinata. Nel pomeriggio di domenica, un nuovo impulso perturbato,decisamente meno intenso ma sempre associato alla saccatura atlantica, arriverà sul Piemonte nel pomeriggio causando ancora condizioni di maltempo con qualche nevicata in montagna sotto i 1700 m". 

 

SABATO 3 OTTOBRE 2020

Nuvolosità: irregolarmente nuvoloso, con schiarite in aumento da ovest già in mattinata ed addensamenti nuvolosi più consistenti sule Alpi nordoccidentali; nel pomeriggio nubi in aumento a ridosso di tutte le zone montane. Precipitazioni: fino al primo mattino moderate sui settori settentrionale e orientale, con valori localmente forti tra Verbano e Biellese, più deboli e sparse altrove; attenuazione in mattinata, con fenomeni tuttavia ancora persistenti sul nordPiemonte e, localmente, sullo Scrivia di confine. Q.N. in calo fino ai 1900-2000 m. Zero termico: in progressivo calo fino ai 2400 m, con valori inferiori, sui 2100 m, sull'arco alpino di confine. Venti: forti meridionali al mattino sulle Alpi e sull'Appennino, in progressiva rotazione da sudovest nel corso della giornata; moderati da est sulle pianure occidentali, rinforzi forti da sud-sudest su quelle orientali; generale attenuazione dal pomeriggio.

 

DOMENICA 4 OTTOBRE 2020

Nuvolosità: cielo poco o parzialmente nuvoloso al mattino; nuvolosità in aumento nel pomeriggio a partire da ovest fino a cielo prevalentemente nuvoloso. Precipitazioni: deboli sparse a partire dalle zone alpine in mattinata, in maggior estensione a gran parte della regione nel corso del pomeriggio, con valori localmente moderati a ridosso di Alpi e Appennino in serata. Alla sera non si esclude qualche fenomeno forte nella zona del Lago Maggiore. Quota neve in calo fino ai 1700 m. Zero termico: sostanzialmente stazionario sui 2100 m a nord e 2300 m a sud. Venti: moderati sudoccidentali in montagna, deboli da nordest sulle pianure occidentali e da sudest su quelle orientali. 

Redazione
Ricerca in corso...