ll Soccorso alpino premia i suoi soccorritori emeriti

Verrà anche presentato il progetto "Sicuri in montagna"

DOMODOSSOLA -

Domenica pomeriggio alle 16, al teatro Galletti di Domodossola, la Decima delegazione del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico premierà i propri soci che dopo una lunga e qualificata militanza nell'associazione lasciano il ruolo attivo per raggiunti limiti di età. Spiega Marco Castelli, delegato del soccorso alpino Valdossola: "I volontari che in questo periodo si sono particolarmente distinti per quanto hanno saputo fare in questi lunghi anni portando a termine numerosi e anche difficili interventi sono: Walter Astori ed Eugenio Zanola di Varzo, Angelo Bersani (Angelo del Devero),Stefano Cattaneo di Malesco, Adolfo Valentini di Bognanco, Franco Farioli di Antrona, Valerio Poggiani di Domodossola, Giorgio Rezzonico di Formazza e Carlo Zonca dell' Alto Vergante, a cui si aggiungerà il ricordo di Costantino Pala e di Giancarlo Pellanda, recentemente scomparsi". Durante il pomeriggio sarà anche ripercorsa la storia del soccorso alpino e presentato un film storico risalente al 1958 quando l'organizzazione era ancora agli arbori. "Nella seconda parte della manifestazione – evidenzia ancora il responsabile della Decima delegazione Valdossola del soccorso alpino - con il presidente della Fondazione Comunitaria del VCO, Maurizio De Paoli, verrà reso pubblico il progetto, molto articolato, di "Sicuri in montagna" che prevede la dotazione di defibrillatori per tutti gli 11 gruppi operativi della Delegazione Valdosossola e l'acquisto di alcuni fuoristrada: progetto che si svilupperà nell'arco di alcuni anni. Oltre alle autorità locali, saranno presenti il presidente del Soccorso Alpino Piemontese Luca Giaj Arcota, ed il vice presidente Felice Darioli".

 

Ricerca in corso...