Macugnaga si schiera contro l’iniziativa del “Soggiorno Alpino”

La popolazione del paese, i turisti e l'amministrazione comunale esprimono preoccupazione per la possibile gestione di 30 malati Covid

macugnaga -

L’Amministrazione comunale di Macugnaga per voce del sindaco Stefano Corsi ha preso decisamente posizione contro la possibile assegnazione, da parte dell’Asl Vco, alla ditta Augendi Srls di Milano, con struttura ricettiva in Macugnaga: “Soggiorno Alpino” sita in località Fornarelli della gestione di trenta pazienti affetti da covid-19, tutte persone che non possono isolarsi a casa propria senza rischiare di contagiare i relativi familiari.
Il sindaco Stefano Corsi dichiara: «Nel rispetto dell’iniziativa imprenditoriale privata e soprattutto nella volontà di aiutare i malati nel percorso post infezione da Covid-19 l’Amministrazione comunale non può non preoccuparsi delle possibili conseguenze che potrebbero ripercuotere sul territorio a seguito di questa assegnazione. È opportuno ricordare che Macugnaga è un comune a vocazione turistica che si sta avvicinando ad una stagione estiva ancora molto incerta. Tuttavia sono in corso importanti investimenti promozionali per provare a ripartire nel migliore modo possibile.
La popolazione del paese e i turisti presenti hanno manifestato preoccupazione per questa iniziativa, preoccupazioni a cui l’Amministrazione comunale non può essere assolutamente indifferente a ciò si aggiungono dubbi sul piano sanitario. La residenza in questione è ubicata a oltre 1100 metri di quota e quindi non certamente idonea ad ospitare in sicurezza pazienti con problemi respiratori. Essendo io il primo responsabile sanitario del comune farò di tutto per tutelare il comune e la salute dei residenti, degli ospiti e di tutte le attività presenti in paese.
Io ho sentito telefonicamente il responsabile della società e da parte sua il vicesindaco dottor Paolo Gramatica si è adoperato con la direzione dell’Asl Vco per capire e chiarire la situazione venutasi a creare. Maggioranza e minoranza stiamo agendo in pieno accordo per chiudere positivamente e definitivamente questa situazione. Ricordo che è dall’otto marzo che stiamo agendo per garantire a tutti la massima sicurezza. Abbiamo avuto due positività e attualmente la situazione è tranquilla.
Domani (oggi per chi legge - ndr) ci risentiremo con la società che gestisce il “Soggiorno Alpino” e con la direzione dell’Asl Vco.
Chiudo ricordando che abbiamo ricevuto dalla Protezione Civile Regione Piemonte altre mascherine e che le stesse saranno presto distribuite sia ai residenti sia ai turisti presenti in paese
».

Ricerca in corso...