Marco Castelli lascia i vertici della Decima delegazione Val d’Ossola del soccorso alpino

Con lui si sono dimessi anche i vice delegati Luigi Benetti e Davide Balestra

vco -

Marco Castelli, non è più il responsabile della Decima delegazione Val d’Ossola. Il Delegato si dimesso dalla carica lunedì. La notizia circola negli ambienti del soccorso alpino e della montagna da diverse ore ma non è stata ancora ufficializzata alla stampa. Finora. Per questo abbiamo sentito direttamente Castelli, per averne conferma. “Si è vero, ho dato le dimissioni lunedì e con me anche gli altri componenti della direzione di Delegazione, ovvero i due vice Luigi Benetti della stazione di Varzo e Davide Balestra della stazione di Bognanco, come me. Ovviamente tutti e tre restiamo attivi nel soccorso alpino, nelle rispettive stazioni e come volontari nella Delegazione”. Ma quali sono i motivi alla base delle dimissioni? “Fondamentalmente – spiega Castelli – mi sono reso conto che forse per qualcuno all’interno del gruppo quello che in questo anno e mezzo della nostra direzione è stata fatto, non è stato sufficiente: questo però va contro quello che concretamente è stato invece messo in campo a favore di tutta la nostra Delegazione, pensiamo solo ai finanziamenti che abbiamo cercato e poi ottenuto grazie soprattutto, voglio ricordarlo, al Comprensorio di Caccia Vco3 e all’ambizioso progetto avviato con la Fondazione Comunitaria del Vco per dotare il soccorso alpino provinciale di barelle toboga, di quattro automezzi e dei defibrillatori per tutte le 11 stazioni e i due gruppi, ovvero quello di Cannobio e Antrona". A questo punto la decisione passerà in capo alla direzione regionale, che si attiverà per formalizzare un nuovo vertice della Delegazione Val d'Ossola.

 

 

Ricerca in corso...