Massi cadono sulla statale 337: una nuova frana tra Re e Ponte Ribellasca

Si circola a senso unico alternato con servizio di guardiania

re -

Ancora uno smottamento. Alcuni massi sono caduti sull'asse stradale della statale 337 tra Re e il confine italo-svizzero di Ponte Ribellasca, a poca distanza da dove un anno fa si era staccata la grossa frana costata la vita a due turisti svizzeri.  E' successo intorno alle 21 e solo la fortuna ha voluto che nessuna auto in transito venisse investita dai sassi. Sul posto sono subito intervenuti il sindaco di Re Massimo Patritti e l'assessore ai Lavori Pubblici Stefano Bonzani. E' stato istituito un servizio di guardiania con il transito garantito a senso unico alternato. Domani mattina il geologo del comune di Re effettuerà un monitoraggio del versante montano. Sul posto vigili del fuoco di Santa Maria Maggiore e i Carabinieri mentre l'Aib ha allestito una torre-faro. Presenti anche i tecnici di ANAS. "La situazione è sotto controllo - spiega il primo cittadino - ma solo domani mattina potremmo fare le necessarie valutazioni della stabilità del versante montano da cui si è staccata la frana". 

Ricerca in corso...