Monti: “Il nucleo Covid sarà svuotato e i locali resi disponibili per la Casa della Salute”

“Su questa vicenda non voglio perdere più tempo a commentare, oggi abbiamo altri problemi più seri da affrontare e risolvere”

PREMOSELLO -

Né nucleo covid, né di continuità assistenziale, ovvero rivolto a quei degenti dimessi che necessitano di un percorso di cura assistito. Asl Vco non intende usufruire degli spazi sistemati alla Riss di Premosello Chiovenda nei mesi scorsi e messi a disposizione dal Comune.

Il sindaco Giuseppe Monti lo ha appreso da un emittente locale dalle parole del nuovo direttore Asl, Chiara Serpieri. “Il nucleo di Premosello -dice Monti- verrà probabilmente, come era prevedibile, snobbato anche per i posti di continuità , perché al massimo potrebbe avere 16 posti letto e non 20 come dispone il Dirmei. Quattro posti in meno in emergenza sono una catastrofe... meglio è montare le tende da campo”.

Dicono che vedranno, io dico 'vedremo'. Il nuovo nucleo è stato realizzato dal Comune e pertanto sarà il Comune a decidere alla fine se concederlo o meno, l'ultima parola spetta a noi e a nessun altro”, è lo sfogo del sindaco affidato ai social, che assume toni ormai esasperati. “Ad oggi -conclude- noi l'abbiamo destinato a Casa della Salute e nei prossimi giorni, visto che non serve come nucleo Covid o di Continuità Assistenziale verrà svuotato da tutti i mobili rendendo i locali vuoti e disponibili per la Casa della Salute stessa, come da accordi con Asl Vco. Su questa vicenda non voglio perdere più tempo a commentare, oggi abbiamo altri problemi più seri da affrontare e risolvere”.

Ricerca in corso...