Nasce il progetto “Foresta Neh Italia Vco”: un bosco collettivo per abbattere le emissioni di CO2

Un'iniziativa lanciata dalla start up ossolana Neh Italia Vco in collaborazione con Treedom

PREMOSELLO CHIOVENDA -

Neh Italia Vco è una startup di Premosello-Chiovenda che propone prodotti eco-friendly, in particolare è specializzata nella fornitura di borracce termiche in acciaio inox personalizzabili, un modo per ridurre il consumo di plastica e salvaguardare l'ambiente.

“Una comunità, una provincia, una Foresta!” è lo slogan del nuovo progetto “Foresta Neh Italia Vco” lanciato martedì 14 Luglio 2020 insieme a “Treedom”. Lo scopo è quello di creare una foresta nata dal contributo di tutti i componenti della provincia, donando liberamente sul sito www.nehitalia.it. Tutte le donazioni verranno utilizzate per piantare nuovi alberi. La foresta è e sarà completamente pubblica in modo tale che chiunque potrà vedere costantemente i suoi sviluppi, così come saranno di dominio pubblico tutte le donazioni raccolte e il costo degli alberi.

Spiegano i promotori dell'iniziativa: “Alla base di tutto ciò c’è un pensiero chiave e forte ed è racchiuso perfettamente in una frase di Hannah Arendt 'Nessuno, visto nel suo isolamento produce valori, e nessuno nel suo isolamento se ne cura; le cose, le idee o gli ideali morali diventano valori solo nel loro tessuto di relazioni sociali'. In un’epoca caratterizzata da un individualismo sfrenato, queste parole possono essere senz’altro oscurate, ignorate o considerate troppo idealiste per la società in cui viviamo. Al contrario, invece, sono uno spiraglio di luce che dobbiamo alimentare continuamente e non permettere che si affievolisca ancor di più. Se smettiamo di credere nel tessuto delle relazioni intorno a noi, che sono l’essenza dell’uomo da sempre, allora ci aspetterà senza alcun dubbio un futuro desolante”.

“Il progetto -proseguono- nasce da questi pensieri sociali ed ecologici che sono il fondamento della nostra giovane startup Neh Italia. Io, Rossana e la mia famiglia siamo partiti poco meno di un anno fa con l’intento di dare il nostro contributo per salvaguardare l’ambiente e abbiamo raggiunto dei grandi risultati in pochissimo tempo. Non siamo né una multinazionale né una grande azienda, eppure grazie alla forte volontà, all’impegno che ci mettiamo ogni giorno e alla community di ragazzi che ci segue, nel nostro piccolo, abbiamo cambiato in noi e in molte altre persone lo stile di vita e diverse abitudini quotidiane. Grazie alla vendita delle borracce che commercializziamo, in questo primo anno, siamo riusciti, non con pochi sacrifici, ad abbattere l’utilizzo e lo spreco di più di 2.000.000 milioni di bottigliette di plastica!”

“Lanciare questo nuovo progetto -sottolineano- significa per noi fiducia nella comunità e nell’unione, convinti che se ogni componente della nostra provincia desse il proprio piccolo contributo, riusciremmo ad ottenere davvero grandissimi risultati rispetto ad iniziative e/o sforzi economici individuali. Questo, secondo noi, è il cammino da percorrere, ovvero unire le forze per raggiungere grandi obiettivi. Abbiamo stimato, indicativamente, che qualora la metà dei cittadini della nostra provincia donasse anche solo 1 euro riusciremmo ad abbattere 1.500.000 milioni di kg di Co2. Questa cifra equivale a: circa 8.000.000 di km prodotti in scooter; circa 660.000 litri di benzina consumati; circa 65 tratte aeree andata e ritorno Milano-Napoli/Napoli-Milano; circa 2.795 persone con regime alimentare annuo onnivoro” .

“Forse -concludono dalla start up- anche per la nostra giovane età veniamo considerati troppo idealisti, ma quel che è certo, è che vedere gli sviluppi della nostra attività fino ad oggi ci ha convinti che cambiare quel che ci circonda è davvero possibile e non vogliamo smettere di crederci. Non abbiamo ottenuto questi risultati da soli, ma grazie a tutte le persone che ci seguono e aiutano nel nostro percorso ed è questo che ci ha spinti a creare e a lanciare 'Foresta Neh Italia Vco'. Il problema ambientale è la sfida più grande che dobbiamo affrontare tutti e ora, non possiamo permetterci di fare finta di niente, ignorando questa situazione complicata, convinti che si possa rimandare! La nostra speranza e il nostro invito è proprio quello di vedere unita una provincia, in grado di creare qualcosa di nuovo, unico e di importante per l’ambiente, in cui tutti i suoi cittadini si sentano orgogliosi e partecipi”.

Ricerca in corso...