Nuovo appello a Pizzi sulla questione migranti

Verbania -

"Come cittadina italiana sono profondamente delusa e amareggiata per l' intervento da lei fatto in qualità di Sindaco di Domodossola e di Presidente dell’ Assemblea del C.I.S.S. Ossola, così come ci viene riferito dai mezzi di stampa, riguardo la questione dei migranti.

L’accoglienza di persone richiedenti Asilo politico o altra forma di Protezione Internazionale è sicuramente una cosa non facile, una nuova sfida per il nostro territorio, una questione aperta di politica nazionale e internazionale, ma è anche e soprattutto una realtà alla quale rispondere in modo concreto e sistematico

Mi sembra alquanto inutile richiamare gli articoli della Costituzione Italiana , alla quale in quanto sindaco ha giurato lealtà, che riconoscono i diritti  inviolabili dell’ uomo e il ruolo dei Servizi sociali nell’ assicurare ciò,  però una domanda mi viene spontanea: perché?

Perché Sig. Sindaco invece di ampliare e migliorare gli interventi già in campo per l’accoglienza chiede ai Sindaci ossolani di smantellare il lavoro fatto in tale ambito? Perché non riconoscere il lavoro di amministratori, tecnici e volontari che ha partire dal 2014 hanno accettato tale sfida? Perché togliere l’ospitalità a coloro che sul nostro territorio hanno ritrovato un minimo di pace e di umana serenità?

Credo che sia necessario ampliare la rete di accoglienza, pensare a una migliore distribuzione sul territorio, promuovere nuove forme di accoglienza e di integrazione, non scardinare ciò che fin qui si  è costruito".

 

Luisa Anchisi

Verbania

Redazione on line
Ricerca in corso...