Ospedale Ornavasso, Montani e Preioni:"Progetto sepolto dall’incapacità del Pd, che ora insegue la retorica"

"Non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare"

vco -

“Non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare. Comprendiamo l’umore pessimo che circola negli ambienti del Pd locale costretto, in assenza di contenuti, a rincorrere le notizie e a rispondere ai nostri comunicati. Un lavoraccio, immaginiamo... Tranquillizziamo, però, il partito democratico. Sia la Lega che, soprattutto, i cittadini del Vco, hanno letto e compreso l’articolo comparso sulle pagine del quotidiano “La Stampa”, in cui si dava sostanzialmente notizia dell’ennesima bocciatura nei confronti del tanto declamato progetto di ospedale unico sulla collina di Ornavasso.

Certo: il Tribunale amministrativo regionale si è espresso “solo” su un contenzioso, nel merito del quale non siamo volutamente entrati per non confondere le acque. Un contenzioso che di fatto -anche se ciò al Pd non va giù-, segna l’ennesima sconfitta di un’idea balzana, il plesso di Ornavasso appunto, che nello spazio dei cinque anni targati Pd a Torino non ha trovato sfogo e che oggi è morta e sepolta.

Un’idea nata male e abortita peggio, nonostante ci sia chi ancora ogni tanto la tira fuori dal mazzo. Evidentemente il partito democratico preferisce mettere i puntini sulle “i”, opta per i giochi di parole anziché badare alla sostanza, per cui sul delicato tema della sanità la mette in burla (“le barzellette della Lega”),anziché rimboccarsi le maniche per il bene del territorio. I cittadini del Vco, qualunque casacca di partito indossino, hanno perfettamente capito -anche grazie a questo scambio di comunicati- chi lavora al loro fianco, ascoltando le esigenze e dando risposte concrete, e chi invece siede dietro una poltrona a pontificare”. Nota congiunta di Enrico Montani, senatore Lega Salvini e commissario Lega Verbania e Alberto Preioni, Presidente Gruppo Lega Salvini Piemonte.

Ricerca in corso...