Panza: “Sul post 'Salvini appeso' silenzio vergognoso da parte dei leader dell’opposizione”

“Zingaretti invece di pontificare richiami all’ordine i suoi iscritti e prenda provvedimenti”

Roma -

Fa discutere il post su Instagram pubblicato da un giovane candidato consigliere del Partito Democratico, Fabio Tumminello, praticante avvocato. Nell'immagine, la foto della scritta "Salvini appeso" fatta con lo spray su un muro della città.

Sulla questione è intervenuto anche l'europarlamentare ossolano della Lega, Alessandro Panza.

In tanti anni a fianco di Matteo Salvini -scrive l'esponente leghista- ho visto attacchi di ogni genere ma mai come in questo periodo vedo un’esasperazione dei toni violenti da parte della sinistra nei confronti della Lega e del suo leader.  Zingaretti invece di continuare a pontificare sulla 'qualunque' richiami all’ordine i suoi iscritti e prenda i dovuti provvedimenti. Non è accettabile che in uno Stato democratico il leader dell’opposizione sia continuamente sottoposto ad aggressioni, minacce, insulti di ogni tipo. Auspichiamo un dibattito politico costruttivo e democratico, senza pericolose e strumentali demonizzazioni dell'avversario”.

Ricerca in corso...