Piedimulera, si è pentito il ladro della Cappella degli Scufui

Il quadro è nuovamente tornato al suo posto

PIEDIMULERA -

Nei giorni scorsi era stato segnalato il furto perpetrato ai danni della Cappella degli scufui o cappella Raspini .

Oggi, il sindaco di Piedimulera, Alessandro Lana , ha notato la ricomparsa del quadro.

Avvisati alcuni membri della parrocchia di Cimamulera, sul cui terreno sorge l'edicola votiva, questi sono intervenuti ed hanno potuto constatare e fotografare il quadro tornato “miracolosamente” al suo posto.

Si potrebbe ipotizzare che chi si era impossessato dell'opera pittorica, resosi conto dello scarso valore dell'opera, abbia pensato bene di restituirla.

La cappella, privata ma patrimonio religioso-culturale della comunità, era stata restaurata nel 1984 per intervento dell'ASCA, coordinato da don Severino Cantonetti che aveva donato il quadro raffigurante Santa Caterina d'Alessandria (meglio conosciuta come Santa Caterina della ruota) dipinto da Dario Migliorati di Crodo.

È storicamente nota come “la capela di scufui” in quanto una volta la gente che scendeva a piedi dalla Valle Anzasca, lasciava lì i propri “scufui” e calzava le “scarpe della festa”.

Ricerca in corso...