Riapertura impianti da sci, interrogazione del senatore Montani (Lega) al ministro Gualtieri

“La chiusura degli impianti sta comportando effetti devastanti su un comparto che rappresenta il volano economico e occupazionale trainante di interi territori dell’arco alpino e non solo”

Roma -

l senatore della Lega Enrico Montani depositerà oggi, 15 gennaio, un’interrogazione al ministro di Economia e Finanze Gualtieri, per chiedere “se non intenda adottare tutte le opportune iniziative affinché sia prontamente fissata una data certa di riapertura degli impianti sciistici e, qualora dovessero invece permanere necessità di chiusura tali da comportare perdite di guadagni o aggravio di spese per gli operatori, quali azioni s’intendano attuare per riconoscere loro gli adeguati ristori”.

La chiusura degli impianti - spiega Montani in una nota - sta comportando effetti devastanti su un comparto che coi suoi 15 mila addetti, 40 mila se si conta anche chi indirettamente lavora nel settore, rappresenta il volano economico e occupazionale trainante di interi territori dell’arco alpino e non solo. Gli addetti ai lavori continuano ad essere tenuti sulla graticola con la velata speranza di ripartire - sottolinea il parlamentare della Lega Salvini - ma da parte di questo governo non c’è, ad oggi, un piano per consentire ciò. Se permanessero le attuali restrizioni soltanto nelle regioni alpine potrebbero andare in fumo oltre1,2 miliardi di fatturato, con ricadute - conclude Montani - pari a circa 11-12 miliardi per il Paese”. L’interrogazione è cofirmata dal senatore Paolo Saviane.

Ricerca in corso...