Ricordati gli “Spalloni” al Passo Mondelli

CEPPO MORELLI -

Molte le persone che sono salite al Passo Mondelli (2830 m) per ricordare quegli uomini che sono caduti in montagna ai tempi del contrabbando: finanzieri, guardie svizzere e spalloni.
“Spalloni e non contrabbandieri” sosteneva don Severino Cantonetti, promulgatore della cappelletta eretta sul Passo a perenne ricordo di un’epoca che ha segnato la vita di intere famiglie della Valle Anzasca e di altre vallate ossolane.
L’organizzazione dell’impegnativa escursione è stata organizzata e coordinata dalla Sezione Cai di Macugnaga.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...