Ripristinato a tempo di record il tetto del rifugio Oberto Maroli

La struttura era stata danneggiata dal forte vento dei giorni scorsi

macugnaga -

Due giornate d’intenso lavoro hanno permesso il rifacimento della porzione del tetto, danneggiato dal forte vento, del rifugio Oberto Maroli al Passo del Moro.

Il presidente della Sezione Cai Macugnaga, Antonio Bovo, salito al Passo del Moro con i tecnici specialisti dei lavori in alta quota, racconta: «Dopo la scoperta del danno da parte dei gestori, Alberto Cottini e Francesco Valente, abbiamo subito allertato alcuni artigiani della zona, chiedendo il loro immediato intervento. Considerata la stagione e la quota dove sorge la struttura alpina non c’era tempo da perdere. Un ulteriore maltempo o altro forte vento avrebbero potuto compromettere la futura apertura del rifugio.

Con grande disponibilità e competenza tecnica i lavori sono stati eseguiti in due giornate di impegnativo lavoro. Portati in quota, con l’elicottero, tutti i materiali necessari sono iniziati i lavori che hanno interessato la parte est del fabbricato (quella verso le piste da sci). Sono stati sistemati il colmo, il tavolato, l’isolamento e la nuova copertura. Al tetto è stata conferita una maggiore resistenza che dovrebbe offrire migliore sicurezza.

Ora saranno i gestori a dovere sistemare la parte interna che era rimasta danneggiata, ma il lavoro urgente è finito. Il rifugio è salvo! Appena possibile saranno recuperati i resti della copertura precedente alcuni dei quali già individuati anche se parzialmente coperti dalla coltre nevosa».

Ricordiamo che nei giorni precedenti era stata sostituita la caldaia in previsione dell’ottimizzazione dell’impianto di riscaldamento e dell’utilizzo dell’acqua per i sanitari.

Ricerca in corso...