Sanità del Vco, chiesta all’Inail una proroga  di 60 giorni per la presentazione del finanziamento

Il presidente Cirio e l’assessore Icardi: “Decideremo sulla base di valutazioni tecniche e politiche, ascoltando il territorio”

TORINO -

“Sulle strutture ospedaliere del Vco non abbiamo ancora deciso: vogliamo esaminare il dossier e procedere ad una valutazione che è tecnico-scientifica ed anche politica. Parliamo di un territorio che ha caratteristiche geografiche particolari che meritano un approfondimento. Ne parleremo con i sindaci (entro il mese di luglio faremo un incontro),oltre che con gli operatori sanitari e troveremo una soluzione ottimale.”

Così il presidente della Regione, Alberto Cirio, e l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, in merito al futuro del progetto del nuovo ospedale.

“Abbiamo chiesto all’Inail una proroga di 60 giorni per la presentazione del progetto (esiste un bando che prevede il finanziamento da parte dell’Istituto di interventi di pubblica utilità per la costruzione di strutture pubbliche sanitarie in tutt’Italia) perché era oggettivamente poco serio- in una manciata di giorni ed in una fase di passaggio di consegne- decidere su una questione così delicata.

Abbiamo avuto rassicurazioni dal direttore generale dell’Inail che anche altre Regioni hanno chiesto tempo e quindi non ci sono pericoli di perdere il finanziamento. Utilizzeremo questo breve periodo per una valutazione ragionata delle proposte che sono da tempo oggetto di discussione a livello locale” – concludono Cirio ed Icardi.

 

Redazione on line
Ricerca in corso...