Slittamento dei tempi di messa in sicurezza della Statale 337, Locatelli (Frontalieri): "E' una vergogna"

VALLE VIGEZZO -

Sullo slittamento dei tempi di messa in sicurezza definitiva della statale 337, monta la protesta dei frontalieri. "Credo che sia quantomeno vergognoso - così il coordinatore dei frontalierie del Vco, Antonio Locatelli - che Anas si faccia beffa di una intera comunità segnata da gravi episodi che sono costati la vita a 5 persone sulla 337. E' semplicemente inammissibile anche il fatto che questo punto che nessuno riesca a smuovere l'inerzia dell'ente strade". Ma Locatelli si è già mosso e ha lanciato un appello all'indirizzo di Villa Taranto: "Ho chiesto personalmente al prefetto di intervenire direttamente,  ai parlamentari locali non chiediamo più niente visti i ripetuti appelli caduti nel vuoto e sopratutto a chi è al governo che sbandiera l'attaccamento al territorio, ma non si sa quale sia visto che non hanno mai tempo per pensare alla questione della statale 337. La nostra strada è già stata bagnata ripetutamente dal sangue, non vogliamo si ripetano più tragedie simili, a dramma avvenuto le parole di sostegno non servono a niente. E' ora che si passi davvero ai fatti".

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...