Tra meno di un mese la Regione dovrà pronunciarsi sul nuovo ospedale provinciale

vco -

“Ci prendiamo 90 giorni per una decisione finale che sarà l’epilogo di un percorso di valutazione tecnica e di confronto con il territorio, per dignità e rispetto di chi vive le problematiche di questa terra. La Regione ha il dovere di decidere e lo farà, ma solo dopo aver ascoltato. Entro l’11 ottobre, dopo tutti i passaggi di legge in Consiglio regionale, approveremo la delibera in Giunta”. Così aveva parlato il presidente della Regione, Alberto Cirio, quando a Mergozzo, il 16 luglio scorso aveva ricordato che la Regione si sarebbe presa tre mesi di tempo per decidere sul futuro nuovo ospedale.  Mancano dunque meno di trenta giorni alla data fatidica  che vedrà la Regione annunciare la soluzione per il VCO.

Intanto il commissario che sta traghettando il PD verso la nuova segreteria è tornato sull’argomento nell’intervista rilasciata a Ossolanews giorni fa. Dice Grazino Zaretti: “Spero non ci siano colpi di testa. Si era già raggiunto un buon equilibrio sulla scelta, anche col pronunciamento dei medici che hanno detto chiaramente che senza un nuovo ospedale il nostro territorio diverrà marginale. Ma proprio il territorio deve avere un miglior equilibrio e chi ha responsabilità politiche no può non tenerne conto. Evitiamo di urlare, ragioniamo”.

A sua volta corre veloce l’orologio impostato sul sito del Comune di Domodossola, che scandisce i giorni che mancherebbero alla realizzazione dell’ospedale di Ornavasso. Il conto alla rovescia arrivato a circa 60 giorni dalla data fatidica.

Un autunno decisivo per la sanità, tema che da ormai troppi anni riempie la discussioni politiche, e non, della nostra provincia.

 

Ricerca in corso...