Tracce di sangue davanti a casa, probabilmente lasciate da un lupo con la sua preda

La scoperta è stata fatta stamane dall’ex sindaco Midali

borgomezzavalle -

Un lupo potrebbe aver predato un ungulato in prossimità dell'abitato della frazione di Viganella. Brutto risveglio stamattina per l'ex sindaco di Viganella Pier Franco Midali che a un metro dalla porta d'ingresso della sua casa ha trovato tracce di sangue sulla neve sotto in vigneto su un'area di circa venti metri quadri.

Con il sangue sono state trovate anche interiora e un pezzo di trachea di un ungulato forse un capriolo o un cerbiatto.

A predare l'animale potrebbe essere stato un lupo, anche se il guardiaparco del Parco Veglia- Devero - Antrona intervenuto per un sopralluogo esclude che il lupo sia arrivato così vicino alla casa.

È più propenso a pensare che i resti dell'animale, predato sì dal lupo, fossero poi stati portati nei pressi dell'abitazione da una volpe, oppure l'animale ferito sia giunto fino alla casa e poi sia stato predato anche dalla volpe .

Noi non abbiamo sentito nulla. Certo il lupo – dice Midali - sulle montagne sopra a Viganella è presente io l'ho visto a circa 50, 60 metri da me mentre rincorreva un capriolo all'alpe Crupal. A Barbuniga invece è stata trovata la carcassa di un animale predato da un lupo”.

Ricerca in corso...