Traffico ferroviario internazionale verso un prolungato lockdown

Per il Vallese, i treni regionali della BLS tra Briga e Domodossola continueranno a circolare

VC0 -

Il recente DPCM bloccherà il traffico internazionale dei treni dal 10 dicembre al 17 gennaio.
In una nota le Ferrovie Federali Svizzere informano che da giovedì 10 dicembre tutti i convogli verranno fermati sul confine italiano data l’impossibilità (da parte degli addetti) di far rispettare alcune norme richieste dalle autorità italiane, ad esempio la misurazione della febbre a tutti i passeggeri o il fatto che, a chi arriva dalla Svizzera, verrà chiesto dal 10 dicembre un tampone negativo.
I treni svizzeri da giovedì non entreranno più in Italia, quelli italiani non lasceranno il loro Paese.
I Media elvetici informano che “Un chiarimento è atteso in giornata da parte dell’azienda elvetica ma il lockdown ferroviario pende in queste ore sul capo degli Eurocity per Milano da Basilea-Berna, Ginevra-Losanna e Zurigo”.
Al provvedimento sono interessati oltre cinquemila frontalieri. Per il Ticino, tutto il traffico ferroviario transfrontaliero TILO è sospeso in territorio italiano. Per il Vallese, i treni regionali della BLS tra Briga e Domodossola continueranno a circolare.
Gli EC sull’asse del Lötschberg circoleranno regolarmente tra Basilea e Briga, da Briga direzione Italia i treni sono soppressi.
Gli EC sull’asse del Sempione sono soppressi. Gli EC39 – 42/44 circoleranno tra Ginevra e Briga.
Il treno internazionale a lunga percorrenza Francoforte-Milano EC52 così come il 451/151 circoleranno fino all’11 dicembre tra Briga e Francoforte, rispettivamente tra Francoforte e Chiasso.
Il 12 dicembre il treno 451/151 circolerà ancora tra Francoforte e Chiasso e il treno 52 tra Briga e Basilea SBB.
A partire dal cambiamento d’orario fissato per domenica 13 dicembre, i treni circoleranno unicamente tra Briga-Basilea e Basilea-Chiasso mentre saranno soppressi sia in Italia sia in Germania.

Ricerca in corso...