Un 2019 indimenticabile per lo chef Giorgio Bartolucci

Bartolucci ha sottolineato l'importanza dell'aver portato il proprio lavoro negli eventi fuori dal territorio ossolano: la stella Michelin è il risultato di questo percorso

DOMODOSSOLA -

Un 2019 sicuramente indimenticabile per lo chef Giorgio Bartolucci, cui è stata assegnata la prima stella Michelin dell'Ossola. La premiazione è avvenuta a Piacenza lo scorso novembre: nella nostra Provincia, oltre al suo Hotel Eurossola-Atelier Restaurant & Bistrot, possiedono il riconoscimento Marco Sacco del Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo (seconda stella confermata) e Massimiliano Celeste del Ristorante Il Portale di Verbania (confermata la prima stella).

Soltanto poche settimane fa, Domodossola ha festeggiato l'evento in Cappella Mellerio con il sindaco Lucio Pizzi, che ha premiato lo chef con una targa e una giacca con logo della città. In quell'occasione, Bartolucci aveva sottolineato l'importanza dell'aver portato il proprio lavoro negli eventi fuori dal territorio ossolano. Infatti, negli scorsi anni, lo chef ha partecipato a diversi eventi in tutta Italia, tra cui Expo 2015, la Festa di Vico Equense, Cibo Nostrum a Taormina e Zafferana Etnea. La stella Michelin è il risultato di questo percorso.

Ricerca in corso...