Val Maggia, capre infette e persone in ospedale

Valle Maggia (CH) -

In Valle Maggia, confinante con le Valli Formazza e Antigorio, è in atto un’epidemia di Febbre Q, causata dal batterio Coxiella burnetii che ha dapprima colpito alcune capre e poi si è trasmessa ad alcune persone. L’epidemia sarebbe stata provocata da un parassita legato a uno specifico tipo di zecca. Il contagio avviene passando dalla capra alla persona. Ad esempio, semplicemente accarezzando la capra. Oppure attraverso il consumo di formaggio a latte crudo. I sintomi sono influenze, polmoniti, problemi alle articolazioni, diverse persone sono finite all’ospedale con la febbre Q. A portare il battere in Ticino, e di conseguenza agli esseri umani, sarebbero state alcune capre arrivate dalla Svizzera interna qualche mese fa. Il focolaio non sarebbe stato ancora arginato. Le autorità veterinarie cantonali stanno monitorando con attenzione la situazione che però risulta essere sotto controllo.

Ricerca in corso...