Vco alla Lombardia, lunedì parte la raccolta firme

DOMODOSSOLA -

Banchetti  in varie città della provincia e raccolta firme in tutti i Comuni. Parte lunedì l’iniziativa del Comitato per Novara e Vco alla Lombardia.  Obiettivo? 5 mila adesioni per chiedere alla Provincia l’indizione di un referendum che permetta ai residenti del Vco di esprimersi sul passaggio della nostra provincia dal Piemonte alla Lombardia.. Una volta fatto, se il referendum dirà che il Vco vuol cambiare regione, occorrerà che lo Stato chieda la disponibilità alla Lombardia ad accoglierci e quindi dovrà approvare una legge ordinaria che permetta il ‘trasloco’’. Un incontro è già previsto venerdì col presidente lombardo, Roberto Maroni.

Se né parlato stamattina all’hotel Corona di Domodossola, con gli interventi dell’ex senatore Valter Zanetta e del consigliere provinciale Luigi Spadone.  Quest’ultimo ha spiegato  l’iter  della proposta denominata ‘’Diamoci un taglio’’. I gazebo nei paesi saranno aperti nei giorni di mercato: martedì a Villadossola, mercoledì a Gravellona Toce, giovedì a Omegna, venerdì a Stresa, sabato a Domodossola, domenica a Cannobio.  

Come detto si potrà firmare anche nei municipi del Vco. ‘’E’, tra le due, la strada che intendiamo seguire – dice Luigi Spadone -  . L’altra era un ordine del giorno da presentare in provincia. La raccolta firme servirà anche a confrontarci con la popolazione che, da quanto sentiamo già, è molto positiva sulla proposta’’. Il neonato comitato promotore rimanda al mittente le strumentalizzazioni sorte in questi giorni. ‘’Non è una trovata elettorale – dice Valter Zanetta  - . Chi c’era l’altro giorno al convegno dell’Unione Industriale ha capito ulteriormente che il Vco, per molti motivi,  è più lombardo che piemontese’’.

Per Zanetta questa è una ‘’battaglia di democrazia. Lo dimostra l’attuale legge  regionale che non permetterà al Vco di eleggere un suo consigliere in Regione’’

Renato Balducci
Ricerca in corso...