Vertenza Hydrochem, la Provincia pronta a far decadere le concessioni idroelettriche

Verbania -

Dopo un'analisi approfondita della situazione, la Provincia del VCO, nel condividere le argomentazioni e le conseguenti preoccupazioni espresse nel documento riguardante le problematiche dello stabilimento Hydrochem, stilato il 4 marzo 2019, rileva quanto segue
• Dalla fermata degli impianti di produzione di cloro risalente al dicembre 2017, lo stabilimento sta proseguendo l'attività grazie al trasporto cloro a mezzo di ferrocisterne concesse in via straordinaria dal Comitato Tecnico Regionale.

• Tale attività, così come espressamente evidenziato dalla Regione Piemonte, comporta un aggravio dei rischi ambientali e di salute pubblica tale da limitarne l'utilizzo nel più breve tempo (scadenza dicembre 2019)

• Altresì si evidenzia come dalla fermata degli impianti, lo stabilimento abbia continuato ad ottenere i proventi della produzione di energia elettrica prodotta dalle 2 centrali di Megolo e Ceppo Morelli, già in deroga a quanto previsto dalla concessione in essere che si ricorda vincolata all'utilizzo del 70% dell'energia elettrica prodotta per lo stabilimento stesso.

 

Pertanto, qualora non si addivenga al rispetto degli impegni presi, relativi all'investimento sull'impianto a membrane per la produzione di cloro, anche con la collaborazione di altre aziende disponibili a sottoscrivere accordi, ci si vedrà costretti ad attivare tutti i canali per valutare le azioni da intraprendere per ottenere il rispetto degli accordi, pena la decadenza delle concessioni. 

C.S.
Ricerca in corso...