Viganella senz’acqua: presto Acqua Novara Vco sarà in paese per pianificare gli interventi

In questi giorni un tecnico ha 'tamponato' il problema

BORGOMEZZALLE -

Domenica dalle 16 alle 22 la frazione Viganella, nel comune di Borgomezzavalle è rimasta senza acqua potabile, un problema annoso. Ora l'acqua c'è grazie all'impianto di emergenza che preleva l'acqua dalla Val Maiasca.

Ma l'amministrazione sollecita Acque Novara e Vco ad inserire una pompa elettrica nella vasca di Prato, attualmente inutilizzata per far giungere l'acqua del troppo pieno di Villadossola che finisce nell'Ovesca.

"Purtroppo questo è un problema che si protrae da diversi anni nei mesi di luglio e agosto e a febbraio quando non piove e la sorgente si prosciuga. Abbiamo chiesto più volte – dice l'assessore di Borgomezzavalle Pier Franco Midali - un intervento definitivo per risolvere il problema ad Acque Novara VCO l'opera era stata programmata lo scorso anno, ma non è stata realizzata. E' fondamentale garantire un servizio. La gente paga – prosegue Midali - e vuole la garanzia del servizio. Ora del problema è stato informato anche il prefetto del Vco. La captazione della val Maiasca era stata realizzata con contributo regionale dall'allora comune di Viganella per sopperire le periodiche carenze idriche, in tempi in cui non esisteva il gestore unico e non era possibile prelevare acqua da altri comuni, ora con un unico gestore non è più così non resta che la realizzazione dell'intervento definitivo ”.

Intanto da Acqua Novara e Vco il presidente Emanuele Terzoli annuncia interventi già nei prossimi giorni: "Saremo a Borgomezzavalle nei prossimi giorni per pianificare gli interventi"

Ricerca in corso...