Villa: il Comune vince un contenzioso con le ferrovie e incassa 291mila euro: serviranno per interventi di manutenzione

villadossola -

Giovedì nel corso del consiglio è stata data una buona notizia dall'assessore al bilancio Alberto Lepri. Il comune di Villadossola si ritrova in bilancio 291 mila euro in più del previsto, derivanti da una controversia con Rfi vinta dal comune sugli immobili dello scalo di Domo 2. Il problema era nato a seguito della catalogazione da parte di Rfi di edifici dello scalo situati nel comune di Villadossola in categoria  esenti Imu. Categoria contestata dal Comune in quale riteneva fossero appartenenti alla categoria dei soggetti ad Imu, poiché affittati ad altre società.   “Il Contenzioso Rfi avevano aperto due questioni – Ha spiegato l'assessore al Bilancio Alberto Lepri - la prima si è conclusa con la sentenza del 2017 della commissione tributaria d'appello di Torino riguardante gli anni 1999-2003 per cui si ricorreva per un valore accertato di 396 mila euro di cui riconosciuti 291 mila.  Sulla questione si è espressa la Corte di Cassazione, sezione tributaria a gennaio del 2016, accogliendo il ricorso del Comune contro il diniego a pagare, sulla base di questo parere è stata portata la questione in commissione tributaria d'Appello di Torino, che si è espressa con la sentenza del 2017. Per gli anni dal 2004 al 2006 invece  la questione è ancora aperta il Comune ha emesso accertamenti che Rfi ha contestato.  Il Comune ha perso in primo grado a Verbania e in appello a Torino è ricorso quindi alla Corte di cassazione”.  A spiegare come saranno impiegati i fondi è stato l'assessore ai lavori pubblici Fausto Piolanti.

L'entrata straordinaria servirà per una serie di micro interventi di manutenzione straordinaria:  sistemare gli spogliatoi del campo di calcio del Peep, sistemare di alcune parti del cimitero della Noga, rifare alcuni tratti di rogge causa di infiltrazioni ad abitazioni, dotare di tende oscuranti i laboratori di informatica alle Bagnolini, illuminare i locali del torchio della Noga per completare l’intervento di recupero, alcuni interventi sull’illuminazione stradale fra tutti dotare la via Mongiardino dei pali mancanti per illuminare la parte di via abitata, adeguare i guadi della strada della Colletta, il rifacimento della pavimentazione stradale di via Boldrini  redigere studi specializzati preparatori per prossimi interventi da realizzare negli anni a venire e su cui richiedere finanziamenti, quali il calcolo della vulnerabilità sismica dei 4 plessi scolastici comunali della scuola Primaria e secondaria dove il comune ha richiesto ed ottenuto un finanziamento dalla Regione di ben 52.000 a fronte di 10.000 che spenderà il Comune).  I fondi serviranno poi per Il controllo e la verifica statica della passerella del Maglietto e dell’antisfondamento dei soffitti delle aule del Formont e della RSA indispensabile per garantire sicurezza e prevenzione di incidenti.  Il completamento del rifacimento dell’impianto di riscaldamento della RSA  L’acquisto di un nuovo mezzo di lavoro, procedendo alla sostituzione dell’UNIMOG giunto ormai a fine vita con un pick up utile anche per il servizio salatura. La minoranza ha riconosciuto che si è trattato di un traguardo importante iniziato con l'amministrazione Ravandoni, cosa per altro già evidenziata anche dal sindaco Marzio Bartolucci, ma in linea con le votazioni che riguardano le variazioni di bilancio si è astenuta. Il consigliere Bruno Toscani ha inoltre chiesto se l'uso dei mezzi comunali fosse consentito a tutti gli amministratori in quanto ha notato che i mezzi sono stati condotti dagli amministratori in occasione della giornata di pulizia di Villadossola e per servizi di operazioni di trasloco offerti a persone indigenti. Il sindaco ha replicato che gli usi sono avvenuti in ambito di attività comunali e che c'è stata sempre la preventiva richiesta agli uffici.

Mary Borri
Ricerca in corso...