2mila8volley Domodossola: bilancio positivo per le compagini giovanili maschili

DOMODOSSOLA -

Si è conclusa domenica 19 maggio la stagione agonistica per i ragazzi dell’under 18 maschile del 2mila8volley. Una stagione lunga e impegnativa che ha visto la squadra guidata in panchina da coach De Vito Davide giocare in tutto il Piemonte (da Novi Ligure ad Aosta, da Torino ad Alessandria) dal mese di ottobre al mese di maggio appunto, con soli pochi week-end di pausa. Una stagione non partita al meglio, ma conclusasi sicuramente nel migliore dei modi grazie al secondo posto ottenuto nell’ultimo girone alle spalle del forte Parella Torino e con solo una sconfitta incassata (proprio in casa della formazione torinese). I domesi sono usciti invece vincenti in tutti gli altri match contro Occimiano, Alessandria, Asti e Ovada.

La compagine juniores domese ha quindi raggiunto un discreto piazzamento risultando la 24esima formazione piemontese Under 18 (su 32 squadre totali). Domo avrebbe probabilmente potuto ottenere di più se avesse trovato prima la fluidità di gioco espressa nelle ultime partite (ha faticato infatti più del dovuto nei primi mesi di campionato),ma in casa “2mila8volley” c’è grande soddisfazione per il risultato conseguito. Domodossola ha infatti giocato alla pari con compagini provenienti da settori giovanili di società storiche del panorama pallavolistico maschile.

Si è chiusa anche, con un bilancio altrettanto positivo, la stagione del gruppo di giovanissimi Under 14 maschile guidato in panchina da Marco Folloni. “Giovanissimi” perché gli ossolani sono risultati di gran lunga una tra le squadre che hanno preso parte al campionato di categoria Under 14, con la media età più bassa di tutto il Piemonte.

Il 2mila8volley Under 14 si è classificato 20esimo su 24 squadre totali in Piemonte.

Nonostante la giovane età degli atleti e un conseguente “gap” tecnico e fisico con la maggior parte degli avversari, i ragazzi hanno ben figurato e ottenuto qualche vittoria durante tutto l’arco della stagione. Ma al di là delle vittorie, in tanti incontri disputati si è avuta la certezza di giocarsela alla pari anche con formazioni ben più “quotate” e da sempre protagoniste della pallavolo maschile piemontese; in molte occasioni la vittoria è venuta meno solo perché è mancato quel pizzico di esperienza in più che quest’anno però era impossibile da avere come “bagaglio” pregresso.

L’obiettivo di crescita tecnico-tattica del gruppo è stato sicuramente centrato. Anzi, considerato il fatto che oltre la media età molto bassa i ragazzi erano tutti alla primissima esperienza in un campionato di 6vs6, la stagione si può considerare un vero successo. Le basi per creare un gruppo che porti avanti per qualche anno la pallavolo maschile ossolana a livello giovanile ci sono tutti. Un gruppo che può, con tutta probabilità, diventare uno dei gruppi con le prospettive migliori tra tutte le giovanili che negli ultimi 10 anni si sono succedute nel 2mila8volley.

C.S.
Ricerca in corso...