Fomarco 'scippato' a Cavaglià

CAVAGLIA' -

E' vergognoso il torto subito dal Fomarco in quel di Cavaglià. Uno scippo perpetrato al 98' dopo una partita nel corso della quale le due squadre hanno fatto un solo tiro in porta a testa in 90 minuti, con i due portieri che si sono limitati ad intervenire su svariati traversoni.

Uno 0 a 0 che non faceva una grinza ma che è stato corretto in una vittoria da un arbitro, Francavilla di Novara, che ha fischiato letteralmente contro il Fomarco. Sin dal 42' del primo tempo quando ha espulso Piffero per un fallo duro a metàcampo, fallo che al massimo meritava il giallo, lasciando gli ososlani in dieci. E poi nella ripresa ha sistematicamente fischiato contro il Fomarco che ora rischia di di pagare cara questa sciagurata direzione di gara poiché che la sconfitta fa piombare la squadra all'ultimo posto. Francavilla ha trascinato la partita sino al 99' permettendo al Cavaglià di segnare un gol irregolare al 98', minuto nel quale l'attaccante di casa si è aggiustato la palla nettamente col braccio, portandola sul piede con il quale ha poi freddato, da 5-6 metri, Allioli. Episodio visto da tutti, tifosi di casa compresi, non dall'arbitro che era a 4 metri dall'azione.

Renato Balducci
Ricerca in corso...