Il Giro Rosa nel Biellese, Elisa Longo Borghini: “Salita finale? Sarà ago della bilancia"

Nella seconda tappa, la portacolori della Trek-Segafredo è rimasta coinvolta in un incidente ma è arrivata nona al traguardo

biella -

“La salita finale che da Pralungo porta a Piedicavallo farà da ago della bilancia della tappa determinando l'ordine d'arrivo della carovana”. A parlare la biker piemontese Elisa Longo Borghini che, alla vigilia della terza tappa del Giro d'Italia femminile di scena nel Biellese, ha voluto confidare al nostro giornale le sue prime impressioni sulla manifestazione sportiva. Quest'oggi la portacolori della Trek-Segafredo (squadra femminile statunitense di ciclismo su strada) ha preso parte alla seconda tappa del Giro Rosa 2019 affrontando un itinerario ad anello di 78,3 chilometri, con partenza e arrivo a Viù, situata nell'omonima vallata del Torinese.

L'inizio di gara è stato in salita e, nei pressi del Colle del Lys, la classe '91 di Ornavasso è rimasta coinvolta in un incidente insieme alla maglia rosa Katarzyna Niewiadoma. “Fortunatamente siamo ripartite senza problemi – spiega l'atleta – e sono riuscita ad arrivare nona al traguardo”. Il podio della seconda tappa ha, invece, parlato olandese, con Marianne Vos prima al traguardo, con alle spalle le connazionali Annemiek Van Veluten e Lucinda Brand. La gara è stata contrassegnata da scatti e controscatti a ripetizione, specialmente nel tratto finale di gara, a sottolineare l'elevato livello di agonismo del Giro Rosa 2019.

“È un po' prematuro dare un giudizio dopo sole due gare ma non vi era dubbio che sarebbe stato un Giro d'Italia particolarmente duro – analizza - Basti osservare le altimetrie dei vari percorsi ma sono serena. Affronto ogni tappa senza stress, o particolari ambizioni, e mi concentro giorno dopo giorno”. Domani, si correrà la terza tappa, da Sagliano Micca a Piedicavallo, per un percorso di circa 104 chilometri che abbraccerà buona parte del Biellese.

“Sono stata poche volte nel vostro territorio – racconta Longo Borghini – ma sono molto curiosa di vedere cosa offre la vostra provincia. Gli ultimi 20 chilometri metteranno a dura prova tutte noi”. Ma qual è il segreto per affrontare ogni singola prova? “Avere un'adeguata preparazione, unita ad una buona base con rifiniture eseguite in alture. Ovviamente vivere una vita da atleta è imprescindibile”. 

Infine, ricordiamo un attimo il programma di domani: il ritrovo sarà in Piazza Pietro Micca a Sagliano, alle 12, con il trasferimento e la partenza della carovana da via Galliari, ad Andorno Micca. L'arrivo è previsto a Piedicavallo, verosimilmente alle 14.58, che decreterà la vincitrice della tappa biellese.

Redazione on line
Ricerca in corso...