Mauro Stoppini, exploit sportivo dedicato al Centenario del Gruppo Alpini di Bannio Anzino

“La Vetta” ha dedicato un disegno riassuntivo all’impresa del giovane banniese

bannio anzino -

Il Gruppo Alpini di Bannio Anzino avrebbe dovuto festeggiare in pompa magna i suoi cent’anni ma a causa della pandemia tutto è stato rinviato all’anno prossimo.

Ma, in qualità di Amico degli Alpini, Mauro Stoppini atleta di spicco nelle corse in montagna, ha compiuto un eccezionale impresa sulle montagne di Bannio per onorare il Centenario.

Partito dalla piazza dinanzi al Municipio (669 m) è salito fino in cima al Pizzo Nona o Spinzon della Benna (2245 m),toccata la grande Croce di vetta è tornato in paese (km 15,760 m) in 2 ore e 11 minuti.

Sandro Bonfadini, capogruppo Ana di Bannio e vicepresidente della Sezione di Domodossola dice: «Da parte degli alpini banniesi va un grande applauso a Mauro Stoppini e un grazie per il simbolico e qualificante exploit che ha fatto nel ricordo del Centenario di fondazione del Gruppo Alpini del paese.

Ricordo che la grande Croce che svetta il cima al Pizzo Nona era stata collocata dal Gruppo Alpini di Bannio Anzino molti anni or sono».


Da parte sua Mauro Stoppini si dimostra molto soddisfatto del risultato ottenuto poiché era da tempo che pensava di riuscire nell’impresa di realizzare l’andata e ritorno da Bannio a Pizzo Nona e ritorno in meno di 2 ore e 30 minuti e stavolta, per gli Alpini, è riuscito nell’impresa.

“La Vetta”, periodico degli alpini ossolani, ha dedicato un disegno riassuntivo all’impresa del giovane banniese.

Ricerca in corso...