Nel giorno di Ganna in Rosa, gioisce anche Francesca Barale

L'atleta ossolana ha conquistato il campionato italiano in linea delle donne juniores

vco -

Un alto giorno glorioso per il ciclismo del Verbano Cusio Ossola, che peraltro nei giorni scorsi ha ‘festeggiato’ anche il titolo regionale esordienti secondo anno con il giovane Eric Venturini del Pedale Ossolano Idroweld.

Innanzitutto una specifica necessaria. Filippo Ganna, Elisa Longo Borghini, Francesca Barale e non solo sono atleti tesserati con sodalizi che ovviamente non sono affiliati al Comitato Provinciale Vco, sono però ovviamente originari di questo territorio ed è altrettanto ovvio che vengano considerati ‘nostri’ ed altrettanto ovviamente personaggi cardine per la promozione del ciclismo nel nostro territorio. Il pomeriggio di sabato 3 ottobre, successivo ad un drammatico avvenimento alluvionale che ha reso decisamente delicata la situazione su tutto il territorio del Verbano Cusio Ossola, è stato davvero emozionante. Dapprima proprio il campione del mondo della cronometro Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) che nella prima tappa del Giro d’Italia, la crono da Monreale a Palermo di 31.1 km, ha dominato vestendo la prima maglia rosa della corsa, che porterà prima di votarsi al capitano Geraint Thomas, pochi istanti dopo la notizia che a Sarcedo, al Memorial Valeria Cappellotto, Francesca Barale ha vinto in perfetta solitudine il campionato italiano in linea delle donne juniores.

Un assolo degno di nota per l’ossolana della VO2Team Pink che al primo anno in categoria veste da subito il tricolore che ha spesso indossato nelle categorie precedenti: “L’augurio che ci facciamo – dicono in coro i membri del direttivo del Comitato – è che l’aver letto di questi risultati sportivi possa aver regalato anche solo un breve attimo di serenità alle persone colpite dai danni provocati dal forte maltempo”.

Redazione
Ricerca in corso...