Quarta vittoria di fila e la Juventus Domo sale in vetta

DOMDODOSSOLA -

Il gol del ‘centrale’ Michael Nino firma la 4a  vittoria di fila della Juventus Domo, oggi solitaria capolista del girone A di Promozione. Passa a Varallo (1-0),contro l’ex leader Dufour, è sale in vetta con 19 punti. Miglior attacco del girone con 22 reti fatte e con l’obiettivo di subirne meno di quante incassate ad oggi: 12, un po’ troppe. Dopo la sconfitta a Novara, con lo Sparta, i granata hanno infilato 4 vittorie: Bianzè, Dormelletto, Valduggia e Varallo. Un bel ruolino di marcia per una squadra partita per far bene ma non certo per vincere il campionato. Fermo al palo Bini, capocannoniere del campionato con 12 reti (più della metà di quelle realizzate dalla squadra),domenica ci ha pensato Nino, difensore abituato a trovare la via del gol. Nino sale a 2 reti fatte: in casa granata raggiunge Battaini, Lipari e Cabrini. E domenica torna in panchina Italo Morellini (squalifica finita) anche se Piero Zani che lo ha sostituito ha infilato un filotto più che positivo.

Vittoria salutare per il Piedimulera. In casa con un’Arona carente di punti la formazione di Poma ha rotto il momento ‘no’ e piegato i lacuali (2-1) con le reti di Progni e Ardizzoia. Ora la squadra ha 11 punti e mette alle spalle un periodo così così. Ardizzoia sale a 7 reti fatte, Progni a 4. Un buon bottino per le due punte gialloblu.

Niente da fare in casa Vogogna. Arriva l’ennesima sconfitta (2-0) in quel di Borgosesia, in casa del Valduggia. I biancoverdi faticano a tirarsi fori dall’impiccio del fondo classifica e a quasi un terzo del torneo sono in una situazione d’emergenza.  In val Sesia l’attacco ossolano resta all’asciutto, Pesce compreso, pur se l’attaccante ha già messo 6 volte la sua firma.  Il Vogogna (1 punto in classifica) ha davanti l’Arona che ha 3 punti e il Bianzè 8. Serve vincere per non restare troppo scattati sul fondo.

 

Renato Balducci
Ricerca in corso...