Rally delle Valli Ossolane: si sfideranno un ottantina di equipaggi per la prima volta senza pubblico

Grandi nomi insidieranno il titolo a Caffoni

DOMODOSSOLA -

Saranno circa un ottantina gli equipaggi che sabato 12 partiranno dall’area tecnica in regione Nosere a Domodossola alla volta di Crodo dove si svolgerà la prima prova di questo 56° Rally della Valli Ossolane con modalità del tutto inedite: per la prima volta si correrà in inverno e per le normative anti Covid non sono ammessi gli spettatori.

Venti equipaggi correranno a bordo di auto di categoria R5, tra questi il pilota vincitore dello scorso annoDavide Caffoni e il suo predecessore Fabrizio Margaroli vincitore dell’edizione 54, ad aprire le danze sarà il neo campione italiano Andrea Crugnola che sarà l’apripista.

Sono molti e molto preparati i pretendenti alla vittoria che cercheranno di dar filo da torcere ai campioni di casa come il giovane varesino Damiano De Tommaso vincitore del campionato italiano junior, Corrado Pinzano vincitore del titolo in Zona 1 della CRZ.

Un altro grande nome che parteciperà a questa edizione è Luciano Linossi, protagonista dei campionati GT conosciuto col nome di Linos.

A dare spettacolo ci sarà anche l’elvetico Olivier Burri ormai di casa sulle curve del Valli ossolane, ma anche Loris Ghelfi, il bresciano Ilario Bondioni, il varesino Filippo Pensotti o i locali Erminio Barbieri e Sergio Bruni avranno sicuramente modo di dire la loro.

È una soddisfazione per la New Turbomark aver portato avanti con caparbia determinazione l’organizzazione di questa travagliata edizione del Rally della Valli Ossolane vedendo arrivare così tante iscrizioni, anche il meteo non desta preoccupazione agli organizzatori né ai concorrenti.

Ricerca in corso...