Seconda, il Bagnella frena una Varzese tutta grinta e carattere

DOMODOSSOLA -

Non tragga in inganno il 2 a 2 finale: la differenza in campo s’è vista. Il pari della Varzese con la Dinamo Bagnella non la dice tutta su come s’è giocata la partita sul campo di Bagnella. 

Il pari fa perdere la vetta alla Varzese ma conferma che la squadra non molla. Sotto 2 a 0, la formazione di Gianni Lipari riacciuffa il pari dopo 90 minuti giocati bene, con grinta e volontà. La differenza tecnica in campo si è vista:  solo gli episodi non hanno permesso alla Varzese di portare a casa 3 punti meritati visto come si è svolta la partita. 

Il gol di Bottiroli al 10’ (lasciato libero in area a colpire di testa) ha messo la partita in salita per i granata. Che nel primo tempo hanno sciupato almeno 4 palle gol per pareggiare e si son visti negare un rigore su Piroia, atterrato vicino al palo. Nella ripresa il rigore assegnato al Bagnella avrebbe potuto affondare la Varzese: tiro di Brunetti dagli undici metri e traversa: palla ribattuta in rete da Ghetti. 

Ma la Varzese s’è rimboccata le maniche. Negli ultimi 25’ il rigore trasformato da Filippini e il gol di  Ariola hanno risistemato una partita diretta in modo insoddisfacente da Genovese di Novara, che ha tardato troppo ad estrarre i cartellini. 

Un super Filippini (canta  e porta la croce) e l'eurogol (mezza rovesciata) di Ariola il meglio della Varzese. Visto come s'era messa la partita un punto guadagnato, vista la prestazione due punti persi.

Cade ad Armeno il Crodo. Battuto 3 a 1 nonostante il vantaggio iniziale con Dotti. La truppa di Rossetti segna il passo e resta inchiodata a metà classifica.

La Varzese, dicevamo, scivola al secondo posto, superata dal Gravellona San Pietro che in casa batte la Mergozzese per 3 a 1. Per gli ossolani, che stanno lottando per uscire dal fondo classifica,  in rete ci va Miroballi.

Ricerca in corso...