Al via la raccolta firme per dire 'no' al 5G

La sperimentazione dovrebbe partire a Premia, Druogno e Valle Cannobina

Verbania -

Raccolta di firme contro la telefonia mobile di quinta generazione, conosciuta con la sigla 5G, in piazza Ranzoni a Intra. “Cerchiamo di sensibilizzare i cittadini sui rischi che questa tecnologia comporta, combattiamo la disinformazione interessata” spiega Paolo Caruso, storico esponente dei Verdi del Verbano. Rischi che potrebbero riguardare presto anche il Verbano Cusio Ossola visto che Valle Cannobina, Premia e Druogno sono stati scelti per l’avvio della sperimentazione “anche se finora non ci risulta sia stata ancora avviata”, precisa Caruso.

Nei mesi scorsi – prosegue l’esponente ambientalista – abbiamo inviato a tutti i sindaci del Vco la documentazione in nostro possesso per sollecitarli ad adottare provvedimenti restrittivi. Siamo stati ricevuti dal vicesindaco di Domodossola Tandurella dai sindaci di Piedimulera Lana, Gravellona Morandi, Casale Corte Cerro Pizzi, Valstrona Capotosti. Siamo ancora in attesa dell’incontro chiesto nei mesi scorsi al sindaco di Verbania Silvia Marchionini”.

redazione
Ricerca in corso...