Bognanco verso il commissario, con molti problemi da affrontare

BOGNANCO -

BOGNANCO - Sarà convocato entro Natale il consiglio comunale di Bognanco.  E’ questo in fondo il risultato dell’incontro che in prefettura ha visto la minoranza chiedere un intervento al Prefetto, dopo che il sindaco Remigio Mancini aveva annunciato che non avrebbe convocato il consiglio neppure dopo la presentazione di una mozione di sfiducia contro di lui. Mancini è ormai senza maggioranza da tempo e la sua sorte, come sindaco, era segnata.

Ora Bognanco si avvia verso nuove elezioni, che avverranno nel 2018, dopo i sei mesi di commissariamento nel  quali il paese sarà ‘governato’ dal commissario.  Il momento è delicato perché vede in arrivo problemi di non poco conto: la vicenda aree interne con i finanziamenti per settori quali sanità e trasporti ma anche il possibile arrivo di migranti come chiesto da tempo dalla stessa Prefettura.

Sul paese poi pendono anche due inchieste della magistratura: quella sulla strada di Valpiana e l’inchiesta sul rio Molezzano, di cui s’era persa traccia ma che, da notizie da noi raccolte, sarebbe invece dirittura di arrivo.

Renato Balducci
Ricerca in corso...