Il Gruppo folkloristico Valle Vigezzo cerca nuovi componenti per tutelare il suo importante patrimonio

SANTA MARIA MAGGIORE -

Era il 1978, esattamente 40 anni fa: la presidenza del Gruppo Folkloristico Valle Vigezzo passava nelle mani di Susy Giorgis, che sarà anima e colonna portante del gruppo vigezzino per molti anni.

Oggi, dopo la morte della storica presidente, è la figlia Alessandra Balconi a guidare, insieme a Giovanna Guerra (vice presidente),l'associazione che si prefigge di tutelare e valorizzare il costume tradizionale della Valle Vigezzo, uno dei più belli e ricchi dell'intera Val d'Ossola.

Il 2018 sarà un anno importante per le tradizioni vigezzine, anche grazie all'inaugurazione dell'attesissima Casa del Profumo di Santa Maria Maggiore, dedicata alla storia – tutta "made in Vigezzo" – del profumo più famoso al mondo, l'Acqua di Colonia. E proprio a questa vicenda si lega il costume tradizionale, che avrà un ruolo importante nel nuovo allestimento museale. Costumi, maschili e femminili, che sono frutto di un passato fatto di sapienza e tradizione, da proteggere e tramandare di generazione in generazione.

Per questo, l'associazione guidata da Alessandra Balconi ed oggi composta da circa 20 persone, cerca nuova linfa per il proprio futuro: l'appello è dunque a tutte le vigezzine e vigezzini che vogliano condividere e promuovere i principi di questa pagina importante del costume popolare di montagna.

Il gruppo folkloristico, oltre a partecipare ad eventi importanti e celebri ormai a livello internazionale, come il Raduno Internazionale dello Spazzacamino, è portatore di una tradizione importantissima e che richiede l'ingresso di nuovi componenti.

"Negli anni '80 del secolo scorso il gruppo poteva contare su oltre 60 persone – afferma la Presidente, Alessandra Balconi – ci piacerebbe poter tornare ad avere numeri così importanti. Sarebbe un messaggio meraviglioso, una riscoperta di quelle radici così importanti per la nostra valle. Il gruppo folkloristico nacque nel 1922 e da sempre ha posto in primo piano l'esigenza di tutelare l'origine del costume tradizionale, mantenendo inalterate le sue caratteristiche, dalle calze ai gioielli, letteralmente – conclude Balconi".

L'appello è dunque rivolto a tutte le persone residenti in Valle Vigezzo, anche a chi non è in possesso di un costume tradizionale (l'associazione, infatti, per volontà della storica presidente Susy Giorgis, ha a disposizione anche alcuni capi e accessori per i nuovi ingressi): le dimostrazioni di interesse possono essere inoltrate telefonando alla Presidente Alessandra Balconi al numero 348 0357162.

 

Comunicato Stampa
Ricerca in corso...