Il Pellegrinaggio a Re di Comunione e Liberazione anticipato di una settimana

MASERA -

La trentaseiesima edizione del Pellegrinaggio a Re organizzato da Comunione e Liberazione della Diocesi di Novara sarà anticipata di una settimana rispetto alle precedenti. Non sarà dunque l’ultima domenica di settembre ma la penultima, precisamente il 23 settembre, quella dedicata al cammino di preghiera e riflessione sui Misteri del Rosario lungo la Statale della Valle Vigezzo. Lo spostamento è dovuto alla volontà di non sovrapporre questo gesto all’appuntamento con il Vescovo, Franco Giulio Brambilla, che si terrà appunto la domenica successiva a Baceno. Per il resto, gli orari sono quelli di sempre: ritrovo alle 6,30 presso la chiesa parrocchiale di Masera; partenza alle 7 dopo un breve momento di preghiera; secondo ritrovo, per chi non si sentisse di compiere l’intero tragitto a piedi, alle 10 a Santa Maria Maggiore; arrivo a Re alle 12,30 per la Messa. E’ possibile pranzare al sacco vicino al Santuario; per ridiscendere nel pomeriggio si può utilizzare il treno. Informazioni e iscrizioni: Segreteria di C.L. Novara, 349 7498169; don Eraldo De Agostini, Verbania, 0323 404077; Marco Zanol, Arona, 339 6026965; Gianpietro Degaudenzi, Omegna 349 8091504; Lino Calanna, Stresa, 348 3350683; don Salvatore Gentile, Maggiora 338 2150319; Sarah Ceresa, Pogno 348 6460427; Patrizia Maiocchi per la Valdossola 339 8509282; per Bellinzago, Gabriele Ceglie 339 3425235 e Paola Prandi 347 7277901. Il tema scelto per il 2018 è lo stesso del grande pellegrinaggio estivo che C.L. organizza in giugno, fra Macerata e Loreto: “Che cercate?”. Le offerte raccolte domenica 23 settembre saranno devolute ai progetti di sostegno ai profughi e, in particolare, ai Cristiani perseguitati, che AVSI, l’Associazione Volontari del Servizio Internazionale, promuove in Medio Oriente.

C.S.
Ricerca in corso...