La Macchina del tempo: Dario Fo sfilò in corteo con gli operai della Ceretti

villadossola -

''Venne a Villa due volte. In entrambi i casi  i suoi spettacoli si tenenro al cinema Sociale di via Boldrini''. Così Lello Libonati, villese, esperto di spettacolo e appassionato di cultura, ricorda Dario Fo, l'attore pittore e premio Nobel, scomparso il 13 ottobre scorso. E' da questo ricordo che partiamo per la settima puntata de ''La Macchina del tempo''. Un ricordo di Dario Fo che a Villadossola mise in scena due spettacoli. Uno fu ''Mistero Buffo'', l'altro ''Morte accidentale di un anarchico''.

''Eravamo sicuramente negli Anni Settanta e Ottanta – dice Lello Libonati – . In una delle due visite a Villa, Dario Fo capitò nel pieno delle lotte sindacali, tanto che finì volutamente nel corteo degli operai della Pietro Maria Ceretti, una manifestazione sindacale organizzata a sostegno dei lavoratori della fonderia''. Presenze, quelle di Fo, di cui purtroppo non siamo riusciti a trovare delle immagini.

Lello Libonati, che era invece molto amico del cantautore Giorgio Gaber, ritrovò pochi anni dopo Fo e sua moglie Franca Rame a Milano: in quell'occasione Fo si ricordò proprio della serata a Villadossola e soprattutto del corteo sindacale.

Renato Balducci
Ricerca in corso...