Le previsioni meteo del fine settimana

Ossola -

Nuvole in arrivo nel corso del week-end. Spiegano dall'Arpa: "Una saccatura atlantica, in graduale approfondimento sulla Penisola Iberica, entrerà lentamente nel Mediterraneo occidentale nel corso del week-end, apportando un progressivo aumento della nuvolosità, ma, ancora in gran parte tra nuvole e schiarite, le precipitazioni significative arriveranno poi da domenica sera". Si legge nell'ultimo bollettino meteo: "ll raduale avvicinamento di una profonda saccatura atlantica dalla Penisola Iberica verso il bacino occidentale del Mediterraneo determinerà un progressivo peggioramento del tempo con generale aumento della nuvolosità in pianura e precipitazioni sparse sulla fascia montana e pedemontana alpina, più intense domenica e in esaurimento lunedì pomeriggio, quando una debole variazione della circolazione favorirà un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche".

 

 

 

SABATO 7 APRILE 2018

Nuvolosità: al mattino poco nuvoloso sui settori alpini, altrove copertura parziale; dalle ore centrali nubi più compatte sulla fascia pedemontana e transito di velature. Foschie e locali banchi di nebbia sulle pianure nelle ore più fredde.
Precipitazioni: debole piovaschi sulla zona pedemontana alpina occidentale e sudoccidentale.
Zero termico: sostanzialmente stazionario sui 2700 m, con valori inferiori sulle Alpi.
Venti: deboli a tutte le quote, da sudovest sulla catena alpina e da nordest altrove. In serata locali rinforzi su Alpi Marittime e Alpi Lepontine.

 

 

DOMENICA 8 APRILE 2018

Nuvolosità: al mattino soleggiato su Alpi Pennine e Lepontine e sulle pianure orientali, altrove nuvolosità più compatta; nubi in generale aumento dalle ore centrali. Passaggio di velature nel corso della giornata.
Precipitazioni: deboli o localmente moderate sulla fascia montana e pedemontana alpina occidentale e sudoccidentale, in intensificazione ed estensione al settore appenninico nel corso del pomeriggio. Quota neve oltre i 1500 m.
Zero termico: in diminuzione fino a 2000 m a fine giornata.
Venti: da sudest in montagna, moderati sulle Alpi e deboli sull'Appennino, altrove deboli da nordest; dal pomeriggio intensificazione della ventilazione sui rilievi occidentali e meridionali e in pianura.

 

 

 

 

 

Redazione on line
Ricerca in corso...