“Le vie dell’Acqua e della Fede”

VANZONE -

È stato presentato presso la sala consiliare del Comune di Vanzone con San Carlo il progetto “Le vie dell’acqua e della fede”, promotrice dell’incontro l’associazione culturale “Artitalia”, realtà associativa ossolana attiva dal 1994 e presieduta da Moreno Bossone.

Il progetto molto ambizioso prevede la valorizzazione di percorsi che formano un anello di dieci chilometri collegando i Comuni di Bannio Anzino Vanzone con San Carlo e Ceppo Morelli.

Si tratta di una iniziativa per creare rete tra le Associazioni, i Comuni e le realtà presenti su questo territorio, ricco di peculiarità storiche, artistiche, paesaggistiche e culturali al fine di una maggiore promozione e fruizione turistica con un auspicato coinvolgimento e collaborazione con le istituzioni scolastiche.

L’anello predisposto incontra e valorizza le bellezze naturali quali le magnifiche cascate (Rio Rosso, Rio Lasino),le principali chiese (Santuario Madonna della Neve a Bannio, Santuario Maria Bambina al Croppo di Ceppo Morelli) oltre alle chiese parrocchiali e alle molte cappelle votive testimonianza di fede lungo le mulattiere e i sentieri, teatro di grandi fatiche. Particolare valorizzazione sarà riservata ai pregevoli gioielli artistici e architettonici che si trovano lungo la via, ricordiamo, ad esempio, il Ponte Pertuso di Vanzone.

Con il prossimo autunno partiranno i programmi di animazione sul territorio e gli incontri con tutte le diverse Associazioni per meglio definire e concordare le fasi operative ed esecutive del progetto.

All’incontro erano presenti i sindaci dei tre Comuni che hanno sostenuto il progetto e numerosi rappresentanti delle Associazioni locali.

Il progetto, che beneficia di un finanziamento erogato dalla Fondazione Comunitaria del Vco, vedrà la collocazione di alcuni pannelli informativi con dotazione di applicazioni per smartphone. Sarà pronto nella prossima primavera.

Moreno Bossone aggiunge che, annesso all’iniziativa partirà anche un corso di pittura aperto a tutti gli artisti che potranno cimentarsi in un’opera che ritragga quanto trovano lungo l’itinerario. I quadri saranno poi messi all’asta e il ricavato destinato alle realtà scolastiche locali.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...