Nei giorni scorsi l’Air Zermatt ha festeggiato il mezzo secolo di attività

raron -

Grandi festeggiamenti nella base operativa di Raron: dimostrazioni, battesimi del volo, simulazioni di volo. Fra i partecipanti alla festa c’era anche Walter Romen, storico collaboratore dell’Air Zermatt da Macugnaga: “Sono arrivato ai piedi del Monte Rosa nel 1975 come componente del Sagf e spesso ho partecipato ad attività di soccorso alpino in collaborazione con gli uomini dell’Air Zermatt, fra cui Beat Perren, fondatore e presidente della compagnia”.

Ufficialmente Air Zermatt è nata nell’aprile del 1968 con il primo elicottero un Agusta-Bell 206A Jet Ranger, ma l’idea era nata l’anno prima quando Beat Herbert Perren, Constantin Cachin, Daniel Lauber, Ulrich Imboden ipotizzarono l’opportunità di installare a Zermatt una base permanente di soccorso aereo. Dopo un anno Air Zermatt si è dotata di un elicottero Alouette 3 ed ha cominciato ad effettuare una serie di interventi di soccorso in montagna sempre più complessi e con sempre maggior raggio d’azione. A Macugnaga gli elicotteri dell’Air Zermatt hanno salvato diversi alpinisti. Anche di notte, confermando una professionalità e un’esperienza eccezionale. In un’altra occasione hanno tratto in salvo in pieno giorno una cordata in difficoltà sulla Est del Rosa.

Nel febbraio del 1972, una serie di valanghe avevano completamente isolato il paese bloccandovi molti turisti. Per evacuare gli stessi, Costantino Pala, guida alpina e allora capo del Soccorso Alpino, richiese l’intervento dell’Air Zermatt che iniziò il trasporto da Macugnaga a Domodossola. Dopo alcuni viaggi però intervennero i Carabinieri che, in base alle leggi del tempo, bloccarono gli elicotteri svizzeri a Domodossola. Ne nacque un caso internazionale.

L’Air Zermatt e i suoi piloti hanno all’attivo spettacolari interventi dalla Nord dell’Eiger all’evacuazione di turisti da importanti impianti funiviari. In cinquant’anni hanno compiuto oltre 47000 operazioni di salvataggio, impiegando 40 elicotteri. Attualmente Air Zermatt ha tre sedi operative: Zermatt, Raron e Gampel; dispone di dieci elicotteri; impiega settanta operatori; compie mediamente 1700 interventi di soccorso all’anno anche se la maggior parte dei voli (60%) sono costituiti da trasporti di materiale.

Ricerca in corso...