Nuovo mezzo dei pompieri, il ringraziamento del Distaccamento dei Vigili del fuoco volontari della Valle Vigezzo

SANTA MARIA MAGGIORE -

L'annuncio dell'arrivo del nuovo mezzo per i vigili del fuoco della Valle Vigezzo è stato accolto con grande entusiasmo e soddisfazione da tutti i pompieri volontari vigezzini. Pubblichiamo una nota, a riguardo, del Capo Distaccamento, Antonio Locatelli.

 

Volli per sempre volli fortissimamente volli ....

Questo potrebbe essere il motto che ci ha indotti a perseguire un obiettivo veramente ambizioso me nel quale noi vigili del fuoco volontari della Valle Vigezzo abbiamo sempre creduto...

Un passo indietro è doveroso per ricordare che il Distaccamento dei vigili del fuoco della Valle Vigezzo è nato a seguito di due tragedie che hanno segnato il cuore di tanti vigezzini e non.

1975: tragedia dell'albergo Excelsior a Santa Maria Maggiore con la perdita di sedici vite tra cui due vigezzini e la consapevolezza dell'aver potuto fare molto poco per contrastare quella disgrazia che segno' anche la mia vita e quella dei miei famigliari avendo perso in quel terribile rogo mia sorella di appena 21 anni e mio cognato di 27 e da allora giurai a me stesso che appena ne avessi avuto la possibilità sarei entrato a fare parte dei vigili del fuoco per dare il mio contributo affinché non avvenissero più tali tragedie.

1978: la tragica alluvione e Vigezzo ancora una volta colpita duramente con morti e danni ingentissimi e confrontata con la mancanza di un vero e proprio corpo di soccorso in valle .... e volontari di allora con a capo l'ing. Antonio Coluri al quale ancora oggi va il nostro grazie: fecero miracoli insieme a tutta la popolazione per sopperire alla necessita di corpi di soccorso sul territorio nelle operazioni di primo soccorso in loco.

Nasce cosi un Distaccamento in Valle Vigezzo che ha prestato la sua opera costatantemente "h 24" nonostante mille difficoltà che hanno però portato con il tempo ad un primo passo importante con la costruzione della nuova sede all'entrata di Santa Maria Maggiore grazie ai finanziamenti dell'allora ministro Scalfaro e al contributo finale della Comunità Montana .

E dopo, l'incendio della montagna tra Villette e Zornasco che durò per molti giorni rischiando di interessare gli abitati di Villette e Zornasco e di fronte al quale abbiamo preso atto insieme ai sindaci che il mezzo a nostra disposizione era troppo piccolo e obsoleto; così abbiamo deciso noi componenti del Distaccamento di creare la Onlus " Amici dei Pompieri della Valle Vigezzo " con la quale raccogliere i fondi per l'acquisto di un mezzo efficiente ed efficace per  la sicurezza dell'intera valle e dei suoi turisti.

La nostra iniziativa è stata poi raccolta a livello provinciale con la nascita del progetto della Fondazione Comunitaria " Soccorso Sicuro" per l'acquisto di mezzi per tutti e nove i distaccamenti che coprono l'intero territorio provinciale. 

Dopo circa due anni l'instancabile opera di noi volontari, del presidente della Onlus nonché ex capo distaccamento vigezzo, atta a sensibilizzare istituzioni , associazioni , ditte, artigiani e la popolazione tutta il progetto, ha pian piano preso corpo e con il continuo sostegno dell'Unione dei Comuni della Valle Vigezzo presieduta da Barbazza che ha sempre creduto nel nostro progetto, dai comuni e da mille iniziative di pro loco , gruppi associazioni privati cittadini, ecc.ecc. ha dato i suoi frutti.

Ieri l'annuncio ufficiale attraverso il presidente della Fondazione Comunitaria dott. De Paoli, che ha guidato la fase logistica finale, recuperando risorse importanti dal Rotary Club di Stresa e dal Fondo Infrastrutture con l'assenso del Sig. prefetto Olita e del presidente provinciale Costa, insieme all'associazione provinciale vvf volontari nella persona di Andrea Mantoan e al sostegno tecnico dell'ing.Galfo, vice comandante del comando provinciale, ha comunicato l'acquisto del nuovo mezzo per i vvfv del distaccamento di Santa Maria Maggiore.

Per me, come Capo Distaccamento, per il presidente della Onlus Tullio Domenici, per l'instancabile coadiuatore del progetto Maurizio Ruga e tutti i componenti del distaccamento è una soddisfazione enorme, un traguardo che sembrava irraggiungibile, una dimostrazione ancora una volta che uniti si vince non solo per noi stessi ma una vittoria condivisa per tutta la valle e per la sicurezza di tutti coloro che vi abitano e quindi un enorme grazie a tutti coloro che ci sono stai vicini e spero continuino a farlo permettendo il proseguo del progetto soccorsa sicuro per tutto il VCO e l'acquisto di altri mezzi .

Un segnale forte a tutte le Unioni dei Comuni, alle istituzioni delle altre valli, che raccolgano questo segnale e lo facciano loro per finalizzare altri progetti uguali.

 

Capo Distaccamento VVF Valle Vigezzo

Antonio Locatelli

 

Redazione on line
Ricerca in corso...