Pestarena, torna la celebrazione di Santa Barbara all’imbocco della storica Miniera d’oro

PESTARENA -

Domenica prossima, 2 dicembre a Pestarena, il paese delle storiche miniere d’oro, sarà celebrata Santa Barbara qui ricordata quale patrona dei minatori. Vincenzo Nanni, presidente dell’Associazione “Figli della Miniera” illustra l’avvenimento: «Dopo oltre cinquant’anni quest’anno Santa Barbara sarà onorata direttamente all’interno di quello che fu il Pozzo Maggiore. Qui, dalle ore 9.30 si potrà vedere una rassegna di fotografie e documenti
relativi al periodo dell’attività estrattiva. Saranno inoltre proiettati alcuni video girati all’interno di alcune miniere». Il programma prevede, dopo il suono della sirena, alle 10.30 la celebrazione della S. Messa solenne da parte di Don Silvio Barbaglia, direttore dell'Ufficio per la Pastorale della Cultura Diocesi di Novara. La cerimonia religiosa si terrà direttamente all’ingresso dell’antica Miniera d’oro all’interno dell’ex Pozzo Maggiore. Al termine, seguiranno l’incanto delle offerte e la distribuzione di vin brulé e the caldo. Alle ore 12.30, pranzo presso il ristorante Mondo d’Oro di Ceppo Morelli. Come ogni anno, l'Associazione “Figli della Miniera” distribuirà “Il Foglio dell'Oro”, numero unico che ricorda fatti e genti legati alla vita di miniera e volge uno sguardo all’attualità e alle prospettive future della valle dell’oro. Per l’occasione a Pestarena saranno visitabili: la “Casa del Minatore” e l’antica polveriera dov’è collocato stabilmente il “Presepe dei minatori”. In piazza René Bruck sarà in funzione la “Pesta”, riproduzione di quella che un tempo veniva utilizzata per la frantumazione della pirite aurifera.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...