Quattro sindaci ritirano le querele contro Midali

DOMO0DOSSOLA -

Il vicesindaco di Borgomezzavalle, Pierfranco Midali, si scusa e i quattro sindaci ritirano la querela che avevano presentato contro di lui.  Era il febbraio scorso quando  il vicesindaco di Borgomezzavalle venne querelato da quattro amministratori ossolani, che lo accusavano di diffamazione. Erano i sindaci di Ornavasso, Filippo Cigala Fulgosi; di Crevoladossola, Giorgio Ferroni; di Villadossola, Marzio Bartolucci; di Druogno, Marco Zanoletti.

Tutto nasceva dai commenti di Midali  su Facebook, commenti sulla posa degli autovelox nei Comuni dell'Unione montana delle valli dell'Ossola. Il vicesindaco di Borgomezzavalle aveva attaccato la scelta parlando di ‘’sindaci che pensano di far cassa con le multe in una zona, la nostra, dove non esistono reali pericoli per la viabilità. Bene il Comune di Borgomezzavalle che non si presta a simili vigliaccate..che vengano a giustificarsi quei sindaci, li aspettiamo. Vigliacchi e farabutti''. Una frase che aveva scatenato su una ridda di commenti, alcuni contro, altri a sostengo di Midali. Pochi giorni dopo, la querela dei 4 sindaci.

Ora però Midali ha scritto una lettera di scuse, dicendosi dispiaciuto ma difendendo la ‘’critica politica fatta non certo per offendere nessuno’’.  Midali nella sua lettera parla di ‘’accuse indirizzate alla scelta amministrativa e non verso individuati amministratori. Non volevo coinvolgere nessuno’’.  Ha pure deciso di fare un’offerta di 100 euro all’Associazione vittime della strada.

Ed ora i quattro sindaci hanno ritirato la querela.

Renato Balducci
Ricerca in corso...