Sarà festeggiato il patrono San Carlo Borromeo a Meggianella

CALASCA CASTIGLIONE -

Sabato prossimo, 27 ottobre si terrà la festa di San Carlo a Meggianella di Castiglione.

L’arciprete don Fabrizio Cammelli, alle ore 14.30,  celebrerà la S. Messa solenne nel piccolo oratorio dedicato a San Carlo Borromeo. Questo edificio religioso è ritenuto il più antico della Valle Anzasca.

Fu benedetto il 1° luglio 1628, il campanile rifatto nel 1705, e la sacrestia costruita nel 1710. I tempi antichi sono ricordati per l’arricchimento della chiesetta invece i tempi più recenti hanno caratterizzato questo oratorio solo una serie di furti sacrileghi.

L’oratorio sorge in un punto strategico della vallata, lungo l’antica mulattiera, la Strà Granda d’Anzasca. Alcuni storici, rifacendosi ad un'ordinanza di Lodovico Sforza detto "il Moro" che, nel 1487, decretò il ripristino di tutte le torri di segnalazione, attribuiscono a questo oratorio anche una funzione militare di vedetta e controllo.

Sabato, alla S. Messa seguirà l’incanto delle offerte e una successiva succulenta e sostanziosa merenda.

 

Walter Bettoni
Ricerca in corso...