Tempo di marchiatura per il Bettelmatt

Devero, Formazza -

Le forme di Bettelmatt, che riposano nelle cantine degli alpeggi dell’alta Val Formazza e dell’Alpe Devero,  sono pronte. Raggiunti i sessanta giorni minimi di stagionatura stanno per essere contrassegnate a fuoco, come Bettelmatt originale. L’attribuzione del prestigioso Marchio avverrà solamente dopo attento controllo e valutazione delle caratteristiche esterne e organolettiche, in base a precisi parametri: peso, dimensioni, aspetto della crosta, caratteristiche organolettiche di odore, sapore e struttura della pasta. Nome dell’alpe, data di produzione, numero di autorizzazione sanitaria: queste saranno le caratteristiche impresse sulla forma di Bettelmatt che ne garantiscono la qualità e lo contraddistinguono, anche al taglio. Le caratteristiche del “Bettelmatt” sono fissate in un disciplinare sottoscritto in data 26/8/2003, tra la ex Comunità Montana Antigorio Divedro Formazza, ora Unione Montana Alta Ossola, proprietaria del marchio, e i produttori.

Il marchio viene custodito durante l’anno c/o gli uffici dell’Unione Montana e consegnato, il giorno dell’inizio alla marchiatura, all’esperto Guido Tallone di Agenform - Consorzio Marchiatura, incaricato dall’Unione Montana, per garantire la genuinità e rispondenza delle forme al disciplinare sottoscritto. Il fondamentale atto al termine della produzione del pregiato formaggio è appena incominciato e proseguirà per tutto settembre.

"Un’estate calda e poco piovosa nel mese di luglio, importante per garantire una buona quantità di erba in alta quota, ha contraddistinto la stagione di produzione appena conclusa- dice Silvano Matli, Presidente dell’Associazione Produttori Formaggio Bettelmatt – queste condizioni potrebbero forse influire sulla produzione totale, ma non sulla qualità della produzione stessa".

Pronte anche le Vetrofanie che, anche quest’anno, i produttori dell’Associazione Formaggio Bettelmatt, consegnano ai rivenditori selezionati (negozianti e ristoratori) che propongono il 'Bettelmatt originale'. Tre gli appuntamenti pubblici previsti, dove poter ammirare la Marchiatura pubblica del Bettelmatt: il 16 settembre, la festa della discesa degli Alpeggi “Scarghè” a Crampiolo, il 14 ottobre a Crodo all’interno dell’evento BiancoLatte, l’Oro d’Alta Ossola e un appuntamento prestigioso al di fuori del territorio ossolano, a Eataly il 29 settembre a Milano. Le forme di Bettelmatt saranno inoltre presenti alla fiera espositiva Made in Malga, l’evento nazionale dei formaggi di montagna, ad Asiago (VI) dal 7 al 9 settembre.

 

Ecco il nome degli otto Alpeggi e dei produttori di Formaggio Bettelmatt 2018.

“ALBRUN” di Matli Gianni– alpe FORNO - Baceno

“ALPEN”dei Fratelli Pennati– alpe VANNINO – Formazza

GABRIELE SCILLIGO – Alpe TOGGIA/REGINA – Formazza - BERNARDINI MASSIMO– Alpe KASTEL - Formazza

BRACCHI FAUSTO– Alpe POJALA – Premia

BRAVI CRISTINA– Alpe MORASCO/BETTELMATT – Formazza

MATLI SILVANO– Alpe FORNO – Baceno

OLZERI ADOLFO–Alpe SANGIATTO – Baceno

 

Ricerca in corso...