Un'estate positiva per l'Associazione Musei d'Ossola

Ossola -

Un'estate positiva, quella dell'Associazione Musei d'Ossola, impegnata su diversi fronti e in diverse iniziative. Ne abbiamo parlato con il presidente Paolo Lampugnani, che ha tracciato un bilancio soddisfacente: “Il Black Friday, con l'apertura notturna dei musei il primo venerdì del mese ha avuto risultati alterni” ha spiegato. “Per alcune strutture l'affluenza è stato ottima, per altre meno. In questo senso, la differenza l'ha fatta il turismo: negli eventi a Mergozzo, è normale che a giugno ci siano poche adesioni, al contrario di luglio che ha registrato ottima affluenza”. L'obiettivo dell'AMO è calibrare queste iniziative in modo da ottenere sempre un buon numero di presenze. Bene anche il Festival dell'Immateriale, che quest'anno si è spostato da Bannio Anzino a Borgomezzavalle, che ha avuto un certo successo principalmente nel giorno del convegno. Un'altra iniziativa che ha riscosso molte adesioni è stata l'apertura dei musei di Domodossola, finanziata dalla Fondazione Ruminelli: “Palazzo Silva ha duplicato le presenze rispetto agli altri anni, soprattutto grazie alla mostra di De Chirico, che sta proseguendo tutt'ora con con visite guidate di personale qualificato e attività legate alle scuole. È stata raggiunta quota tremila visite” ha spiegato Lampugnani. Inoltre, l'associazione ha supportato iniziative dei soci, sia nell'ambito dei musei che per eventi di più ampio respiro, come Teatri di Pietra a Montecrestese e Bicincittà. “Ora stiamo lavorando per alcuni progetti per cui stiamo aspettando di avere risposte” ha concluso il presidente di AMO.

 

 

 

Ricerca in corso...