UTMR, 170 Km, trionfo elvetico nella classica attorno al Monte Rosa

L’italiana (di Pieve Vergonte) Nicoletta Rossetti lotta per il podio nella parte finale della gara!

macugnaga -

Matthieu Girard chiude in 32h59’33” – prima donna l’inglese Nichy Spinks 37h11’27”
È stato completato il podio maschile dell’UTMR (Ultra Tour Monte Rosa) la massacrante corsa di 170 Km
con 11300 m D+ che si snoda lungo i sentieri alti del Monte Rosa.
Vittoria dello svizzero Matthieu Girard che chiude in 32h59’33” una competizione, per lunghi tratti,
avversata dal maltempo e dalle temperature in discesa.
Arrivo trionfale al secondo posto appaiati per l’altro elvetico Yan Balducheli e il forte giapponese Kenichi
Yamamoto che hanno chiuso in 33h10’44”.
Quarto posto per l’inglese Colin Thomton 33h13’18”, regolare nella sua corsa.
Fra le donne, trionfo della tenacissima inglese Nichy Spinks che chiude settima assoluta in 37h11’27”. Alle
sue spalle la giovane francese Elodie Lafay conquista la seconda piazza in 40h 43’24”. Gradino basso del
podio per la statunitense Sarah Hansel che chiude in 42h11’57”.
Grande prestazione per la pievese Nicoletta Rossetti, transitata al quarto posto da Macugnaga, ha ceduto
nel finale, scavalcata dalla russa Vera Ponomareva e dalla svedese Laila Öjefelt ma chiudendo con un
onorevolissimo sesto posto in 45h40’36”.
170 Km a tappe
A Macugnaga sono arrivati gli atleti che stanno correndo la terza tappa dei 170 Km in quattro giorni. La
tappa odierna, Gressoney-La-Trinité – Macugnaga è stata vinta dal francese Sébastien Chaigneau che è
arrivato in piazza Municipio in 6h05’00”. Al secondo posto lo svizzero Sascha Hosennen 6h31’03”. Gradino
basso del podio per Josef Vogt (Liechtenstein) 6h37’09”.
In campo femminile vittoria di tappa per la tedesca Katrin Hartmann 8h12’20” seguita dall’inglese Sarah
Staveley 8h20’27”. Terza piazza per la tedesca Sigrid Lindlacher 8h50’59”.
Le rispettive classifiche generali, dopo tre prove, rispecchiano l’ordine odierno d’arrivo nella stazione alpina
ai piedi della Est del Monte Rosa.
Classifica finale 170 Km a tappe
Sébastien Chaigneau (Francia) 21h 16’17”
Sascha Hosennen (Svizzera) 22h 57’45”
Josef Vogt (Liechtenstein) 23h11’37”
Fra le donne vittoria di Sarah Staveley (Inghilterra) 29h06’06”
seconda Katrin Hartmann (Germania) 29h16’25”
Terza Sigrid Lindlacher (Germania) 30h58’24”
100 Km
Dopo una partenza piuttosto sostenuta da parte di alcuni atleti italiani (Beltrametti – Camurri) la durezza
del percorso ha visto uscire alla distanza gli atleti più forti. Fuori dai giochi gli atleti asiatici ha trionfato
l’australiano Shane Jhonstone 16h45’56”. Secondo posto per lo statunitense Molly Bazilchuk 17h 26’14”.
Terzo lo svizzero Simon Gerber 17h27’30”.
Fra le donne successo per l’americana Alexandra Earle che ha chiuso quinta assoluta in 18h32’31”. Piazza
d’onore per la tedesca Ilka Von Hubatius 20h50’46”. Terza la svizzera Sandra Imhof 23h21’35”

Walter Bettoni
Ricerca in corso...